The news is by your side.

Un processo al Visconti nel 1758 a Ischitella (80° parte).

25

Francesco Fontanarosa di questa terra dice essere uomo di campagna di età sua di anni 70, intende come detto testimone al parlamento inteso e esaminato per i presenti in fede detta deposizione.
Inteso se esso sa su in predetta terra d’Ischitella fosse stato formato il catasto generale a tenore della strumentazione del Supremo Tribunale della Regia Camera e se quello sia stato pubblicato ed eseguito sino per colpa di che e di quale causa detto Signore qualche verità così sopra quanto mi domanda e come se mal non erro verso l’anno 1748 in 1749 ,che era sindaco di questa Università Ill.mo Mag.co Giovanni del Duca di cui mi ricordo che io ne fui uno dei deputati e Michele Antonio Antonelli mio paesano fu l’altro deputato per parte del popolo ,e fu fatto il catasto già pubblicato con essersi cominciato ad eseguire con il catastuolo che fu formato a tenore del catasto predetto e si continuò a far detto catastuolo se mal non erro per anno o due altri anni in appresso ,ma poi si desiste di fare più il catastuolo e da governanti protempore di questa Università o si è formata da essi stessi una tassa volgarmente detta a battaglione con concorsi rispettivamente nei pesi ai cittadini come meglio loro è parvuto senzachè alcun mai ne sia stato inteso e pure hanno eletto deputati per i quali tra di loro senza nemmeno sentire i cittadini predetti hanno formato detta tassa a battaglione nella esazione della quale essendosi intesi i medesimi cittadini gravati in ogni anno mi ricordo che vi sono lamentati con i governanti predetti e particolarmente che si è fatto l’elezione del Sindaco- continua.

Giuseppe Laganella


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright