The news is by your side.

Elezioni Europee 2019 – Il risultato delle urne a Vieste

25

La Lega riempie il sacco anche a Vieste. Con ben 1.013 voti, la lista Salvini premier ha conquistato il 28,14%, triplicando quasi quelli ottenuti alle politiche dello scorso anno quando ne prese appena 387 pari al 6,44%. Il vicepremier leghista ha ottenuto 417 preferenze, il 75% tra quelle espresse ai candidati del Carroccio.

Nonostante il crollo dei consensi, il Movimento 5 Stelle si assesta come secondo partito a Vieste, ottenendo 994 voti (27,61%). Nel marzo 2018 il risultato fu completamente diverso, con ben 2,176 voti che valsero il 36,21% dei consensi.

Percentuale pressoché invariata ma quasi 400 voti in meno per il Partito Democratico, attestatosi al 16% dei consensi (579 voti ieri, 994 per la Camera nel 2018).

Al successo della Lega fa da contraltare il tonfo di Forza Italia che scende dal 29,05% dello scorso anno (1.746 voti) al 13,03% (469 voti) di ieri.

Il calo di affluenza alle urne ha consentito a Fratelli d’Italia di aumentare la percentuale (dal 4,19% al 7,42%) nonostante risultino quasi immutati i voti ottenuti (267 nel 2019, 252 nel 2018).

La lista +Europa – Italia in Comune non raggiunge lo sbarramento del 4% nemmeno a Vieste, fermandosi al 3,31.

Tornando alle preferenze dei candidati, Elena Gentile fa il pieno tra gli elettori del PD con 213 voti, Berlusconi ne ottiene 181, tra i pentastellati D’Amato ne ha presi 152 e Furore 137, in Fratelli d’Italia la Meloni 130, Fitto 76 e Mussolini 31.

Da non sottovalutare la scarsissima affluenza alle urne: ha votato il 32,81% degli aventi diritto al voto, contro il 63,89% del marzo 2018. Praticamente ogni tre persone, se l’anno scorso hanno votato in due, quest’anno solo una.

In allegato, il riepilogo dettagliato del voto viestano alle Europee 2019.

Elezioni Europee 2019 – Vieste – Dati ufficiali


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright