The news is by your side.

Vieste – Nobiletti: “Le necropoli di San Nicola di Mira sono state sgomberate”

21

Le necropoli di San Nicola di Mira tornano nella disponibilità del Comune di Vieste. Ad annunciare la buona notizia è stato direttamente Giuseppe Nobiletti, sindaco della città di Pizzomunno, con un post sul suo profilo Facebook: “Finalmente dopo anni di occupazione illegittima torna nella disponibilità del Comune di Vieste il complesso delle grotte di San Nicola di Mira. Questa mattina unitamente all’assessore Graziamaria Starace e gli archeologi Prof. Volpe e Pruneti abbiamo compiuto il primo sopralluogo per constatare le condizioni del sito in parte danneggiato ed irrimediabilmente compromesso dall’uso improprio operato in questi ultimi anni. Un grande ringraziamento al dirigente Luigi Vaira, alla Polizia Locale e ai Carabinieri della Tenenza di Vieste che hanno reso possibile nei giorni scorsi la liberazione del sito. Nei prossimi mesi lavoreremo in stretta collaborazione con la sovraintendenza archeologica di Foggia per restituire all’intera città questa importante testimonianza della nostra storia…”

Lo stesso sindaco ha poi ripreso l’argomento anche nei suoi interventi durante la tre giorni del festival di cinema di archeologia conclusisi ieri sera con la proiezione del film “I leoni di Lissa”, diretto ed interpretato da Nicolò Bongiorno, premiato come miglior film in concorso. “Le grotte di San Nicola di Mira vanno ad incrementare un patrimonio culturale già di altissimo livello che vede come punte di diamante le necropoli della Salata, la villa romana accanto al Santuario di Santa Maria di Merino e il museo civico archeologico intitolato a Michele Petrone, oltre all’intero centro storico”. Non c’è più soltanto il mare nell’offerta turistica viestana, insomma, ma anche cultura e storia millenaria.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright