The news is by your side.

Basket Serie C Gold/ La BisanumVieste è già pronta squadra al top per il coach Ciociola. Roster completo grazie ai nuovi arrivi del mercato.

20

In casa della Bisanum Vieste è quasi tutto definito. Il prossimo cam­pionato di serie C Gold, che vedrà ap­punto ancora la squadra garganica ai nastri di partenza, dovrebbe infatti pren­dere il via il prossimo 6 ottobre con lo stesso format della passata stagione: 12 squadre con le prime 8 che accederanno ai play off e le ultime 4 che disputeranno i play out, con sfide che, al termine della regular season, saranno tutte al meglio delle cinque gare. La Sunshine, ovviamente, si pone l’obiettivo di migliorare quello delle ul­time due, quindi di conquistare la sal­vezza alla fine della stagione regolare e di conseguenza, vista la formula del pros­simo campionato, di centrare un posto nei playoff. Il roster, come si diceva in apertura, è quasi completo – si attende solo la conferma di Hoxha – e rispetto al passato è stato allestito con una maggiore attenzione rispetto alle stagioni passate nel senso che il coach è stato messo nelle condizioni di assemblare una squadra più equilibrata al fine di poter lavorare con serenità e intensità anche durante gli allenamenti settimanali. «Stiamo cercan­do di costruire una squadra che possa essere funzionale ad una idea di gioco ben definita – anticipa l’allenatore Gianpio Ciociola -. Quasi tutti i giocatori che formeranno il roster della Sunshine sono in grado di giocare due ruoli ed hanno notevoli capacità difensive». Arriverà qualcun altro? «La squadra è ancora in fase di costruzione – conclude il coach – è molto giovane, se consideriamo gli anni di nascita di Ordine (‘96), Guzzon (‘98) e Nicosia (‘99). Per quanto riguarda i giocatori più esperti, dopo la riconferma di Compagnoni abbiamo puntato su due elementi di tutto rispetto per la categoria: il lungo Marko Vranjkovic e Rodrigo Monier. Insieme a lui, a comple­tare il settore dei piccoli, Dario Scozzaro. Adesso, dopo l’inseri­mento dei ragazzi locali, siamo in attesa della decisione di Alessio Hoxa. Per concludere, penso che siamo a buon punto e di aver preso ragazzi dotati di tanto talento e predisposizione al lavoro». A seguire, l’intervento del pre­sidente del team garganico. «La società mai smetterà di puntare su quei giovani viestani che, come Gimma, Tavaglione e Agalliu – sottolinea Michele Soldano -. Han­no sempre dimostrato attacca­mento alla maglia, spirito di sa­crificio e, sopra tutto, senza pre­tese, con la consapevolezza che far parte del gruppo della prima squadra è uno stimolo a fare sempre meglio, un premio per il lavoro svolto con dedizione durante la settimana ed un’occasione imperdibile per una crescita sportiva ed umana. La dirigenza sta facendo uno sforzo enorme per portare avanti questo meraviglioso progetto e continua a cercare impren­ditori e privati cittadini disposti a dare ima mano».

Michelangelo Guerra

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright