The news is by your side.

Puglia/ Spiagge, così il turismo decollerà sulle APP. Brevetto tutto pugliese per scegliere il lido e l’hotel preferiti.

23

Trovare la spiag­gia dei sogni comodamente dal proprio smartphone oggi è pos­sibile grazie a una app, «Puglia Beach», scaricabile gratuitamen­te su Android e IOS, un motore di ricerca che permette di selezio­nare nella nostra regione la spiaggia con le qualità preferite e di organizzare interamente la vacan­za al mare, scegliendo direttamen­te attraverso l’app anche la loca­lità ideale, gli hotel, i ristoranti, gli stabilimenti, le attività sportive e scambiandosi consigli e valuta­zioni con la community di viag­giatori. L’iniziativa viene lanciata da «Beach Scanner», il primo motore di ricerca specializzato nella ri­cerca di spiagge che permette di navigare tra 1.600 spiagge in Italia, che diventeranno 2.400 in Europa entro il 2021 e 6.400 nel mondo entro il 2023. Ma non si tratta di solo mare: presto arriverà anche l’app «Borghi d’Amare», che per­metterà agli entusiasti delle gite fuori porta di riscoprire una parte fondamentale del patrimonio cul­turale italiano, riunendo tutti i borghi d’Italia su un unico motore di ricerca, con informazioni su do­ve mangiare e dormire, ma anche aneddoti sulle tradizioni locali e consigli per vivere all’insegna del­la natura e della salute. Il servizio di ricerca è totalmente gratuito per l’utente, in quanto il modello di business si basa sulla pubbli­cità, l’applicazione di fee al mo­mento della prenotazione dei ser­vizi (come hotel, eventi, stabilimenti) e la replicabilità dell’app per il canale B2B: attraverso la tecnologia proprietaria, infatti, Beach Scanner è in grado di rea­lizzare siti personalizzati per i sin­goli Paesi e regioni in modalità «white label». Ad oggi, «Puglia Beach» ha recensito quasi 250 spiagge, 170 stabilimenti balneari, 170 hotel, 150 ristoranti e 70 eventi in programma nella regione. «Presentiamo un’idea finanzia­ta dalla Regione Puglia che poi è diventata una iniziativa naziona­le» ha detto il presidente della Re­gione Michele Emiliano interve­nendo a Otranto alla conferenza stampa di presentazione della app. «La Regione avrebbe piacere di inserire in questa app anche il suo patrimonio di spiagge libere – ha detto – per consentire proprio a tutti di godere del nostro bellis­simo mare». Sono intervenuti in conferenza stampa anche Pier­paolo Cariddi Sindaco di Otranto ed Emanuele Moscara, co fonda­tore «Puglia Beach». L’iniziativa è finanziata dalla Regione con lo strumento Tecno­nidi, attivato nel settembre 2017 per sostenere le start up innova­tive.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright