The news is by your side.

Vieste sempre piu’ capitale della cultura: torna “collateral maris” il festival di arte e paesaggi

20

Tra gli ospiti della rassegna organizzata dall’associazione Collateral Mais, anche il paesologo Franco Arminio. Dal 4 all’8 settembre a Vieste avrà luogo la seconda edizione del “Collateral Maris Festival”.

L’associazione “Collateral” e l’associazione “Seconda Stella a destra” in collaborazione con il Comune di Vieste e con il patrocinio del Gal Gargano – Agenzia di Sviluppo e di Legambiente presentano la seconda edizione del festival nato come evento collaterale alla tradizionale festa di “S.Maria Stella Maris” dal tema “Sotto la Superficie” che per 5 giorni
vedrà i meravigliosi scorci della cittadina pugliese fondersi con performance artistiche e culturali. Collateral Maris é un festival di arti esperienziali, visive e performative che incontrano il paesaggio e da questo si lasciano ispirare, plasmare, trasformare, divenendo una cosa sola con esso e viceversa. Spettacoli in mare aperto, letture nel centro storico, danza tra trabucchi e chiesette rupestri, immagini tra i campi, note al chiaro di luna, vicoli e piazzette della città come un teatro a cielo aperto. Un evento poetico e sensibile che ricerca la sinergia tra uomo, natura e arte. Una festa all’insegna della sostenibilità ambientale e umana. “Un progetto – spiega Nicla Del Frate, presidente dell’associazione –  nato quasi per scherzo, che ambisce a diventare una realtà consolidata e ad essere punto di partenza, per lo sviluppo di una riflessione sulla contemporaneità, attraverso l’Arte e la coscienza di ciò che ci circonda. Facendo dello spettatore un protagonista e del Paesaggio non solo cornice ma punto focale dell’esperienza artistica e del territorio”.  Il programma si innesta nel contenitore culturale “Vieste in Love” che animerà la cittadina alla ricerca dell’amore in tutte le sue forme ed è stato interamente pensato per indagare e riscoprire il valore e la bellezza al di là dell’apparenza e dei codici che spesso stravolgono i significati di ciò che ci circonda o ci accade. Ospiti della manifestazione il famoso poeta paesologo Franco Arminio con “Resteranno i Canti”, il reverendo del podolicesimo Metano’s con lo show “l’acquasala salverà il mondo”, la scrittrice Lucia Tancredi con il suo “Gargano negli occhi” e le fotografie di Pasquale D’Apolito con “Isola 676” e ancora lo spettacolo “tre donne al mare” di Liuba Scudieri con la partecipazione della violinista Bernadette Lorusso, la visita guidata della città a cura dell’associazione Mythos Cultura sulle tracce di una Vieste perduta nel tempo, le performance di danza di Cristiana Fusillo e il contrabassista Boris Janje, e di Emiko Watabe dal Giappone. Un programma variegato e diffuso che vuole offrirvi dei fugaci lampi di condivisione di differenti superfici e profondità circondati dalla maestosa bellezza dei nostri scorci garganici.

Per informazioni più dettagliate e aggiornamenti visitate il  profilo Facebook
Collateralmaris Vieste.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright