The news is by your side.

Gargano Media Festival/ Comunicazione e Politica, questa sera parla e chiude, Walter Veltroni ospite a Vico del Gargano

18

Si conclude oggi il “Gargano Media Festival”, l’evento realizzato da Comune di Vico del Gargano – assessorato alla Pro­mozione del Territorio, Comune di Peschici e Pro Loco San Menaio & Calenella, con il sostegno di Regione Puglia e Ferrovie del Gargano. L’evento ha proposto ragionamenti sui nuovi media e sul futuro della comu­nicazione. Dopo Massimo Giletti, Neri Marcorè, Gian­franco Vissani e Arrigo Sacchi a salire sul palco e a dialogare con il giornalista Sky Stefano Meloccaro sarà Walter Veltroni. L’appuntamento con il politico, giornalista, scrittore e regista italiano è fissato alle 20.30 in Piazza San Domenico a Vico del Gargano. Con lui si parlerà di come la comunicazione ha cam­biato la politica nel corso degli ultimi anni e di quali possano essere gli scenari fu­turi. Non mancherà una fi­nestra sul cinema, con uno sguardo al 76° Festival di Venezia. Veltroni, infatti, oltre a ri­coprire diverse posizioni nel panorama politico italiano – è stato segretario nazionale del Partito Democratico, sin­daco di Roma, candidato pre­mier, vicepresidente del Consiglio e ministro dei Beni culturali – ha sempre avuto uno spiccato interesse per l’ambito cinematografico-televisivo, trattato anche nelle sue opere di saggistica. Non a caso, Veltroni ha conseguito nel 1973 il diploma di istruzione secondaria superiore rilasciato dall’Istituto di stato per la Ci­nematografia e la Televisione. Nel 2006 si è fatto promotore di Cinema. Festa Interna­zionale di Roma, festival cinematografico della capitale. Ha poi doppiato il personaggio Rino Tac­chino nel film d’animazione della Disney “Chicken Little – Amici per le penne”, dando il compenso ricevuto in beneficenza. Ha inoltre svolto l’attività di commentatore ci­nematografico presso Iris, canale televisivo di Mediaset. Nel marzo 2014 Veltroni ha debuttato anche come regista con “Quando c’era Berlinguer”, film documentario ispirato alla vita del se­gretario dell’allora Pci Enrico Berlinguer, seguito l’anno successivo da “I bambini san­no”, commovente fotografia dell’Italia attraverso i racconti di trentanove bambini tra i 9 e i 13 anni. Dopo aver diretto altri documentari, nel 2019 ha realizzato il suo primo film di finzione, “C’è tempo”, com­media interpretata da Stefano Fresi e Simona Molinari. È stato direttore dell’“Unità” e ha pub­blicato molti libri, fra cui “Noi”, “L’inizio del buio”, “L’isola e le rose”, “E se noi do­mani”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright