The news is by your side.

Puglia/ Emergenza cinghiali e lupi

18

Sono tornati ad agitare le notti dei pugliesi. E sono tanti. Quanti? Difficile saperlo. Ormai lupi (al­cune centinaia) e cinghiali (diver­se migliaia) in Puglia fanno parte dello stesso mosaico. I primi in­fatti tengono sotto controllo i se­condi attraverso la catena alimen­tare: gli esperti hanno stabilito che la dieta del lupo di casa nostra è fatta al 50 per cento da cinghiali, per la parte restante da altri ani­mali domestici. Ma i tassi di riproduzione dei cinghiali sono così elevati (una scrofa può partorire anche 10 cuccioli alla volta e in un anno lo fa almeno due volte) che i lupi – si riproducono più lenta­mente – non riescono a ristabilire l’equilibrio ecologico previsto: un predatore in un anno può anche prelevare 200 cinghiali per la sua alimentazione. Cosi entrambi creano danni all’agricoltura e alla zootecnia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright