The news is by your side.

UN SANTO PER LA CITTA’ DI VIESTE

20

Nei giorni 12 e 13 settembre 2019, ha avuto inizio il convegno di studio sul Servo di Dio Don Antonio Spalatro, nell’Auditorium presso la parrocchia SS.Sacramento di Vieste. Nella prima relazione p.Enzo Ruggieri “La Santità nella chiesa” ha posto una provocazione al popolo viestano presente,ponendo la domanda a tutti :”il popolo vuole Don Antonio Santo? ”Deve credere alla sua Santità, oggi nella vita quotidiana senza avere dubbi perché meno spettacolare non significa che non sia già Santo. Don Alessandro Rocchetti si è soffermato sul tema “la morte del servo di Dio, sigillo della sua Santità “la morte vissuta”. Don Pasquale Vescera delegato episcopale del tribunale ha informato il popolo su tutta l’attività giudiziale, dopo un’analitica relazione sui diversi passaggi del lavoro svolto dalle commissioni per la memoria storica del procedimento canonico, ha concluso dicendo che i santi non sono super-eroi, ma uomini come noi che hanno vissuto il Vangelo in maniera radicale e che non sono sfuggiti alle difficoltà della vita. Ultimo intervento del Prof.Antonio Tomaiuoli,della commissione storica e archivistica che ha elencato tutte le fasi di indagini, svolte nei diversi archivi tra Manfredonia, Bari, Benevento,Triggiani e Roma per studiare nei minimi dettagli le notizie relative alla figura del Servo di Dio. La conclusione del convegno con l’intervento di Don Giorgio Trotta postulatore diocesano della causa che si è rivolto ai presenti dicendo:”Il processo che porterà a Roma tutto il lavoro, ci invita a continuare a pregare per la glorificazione di Don Antonio Spalatro e di porre sempre più fiducia nella sua intercessione e nel suo aiuto per ottenere da Dio grazie spirituali e materiali. ”Questo uomo di Dio ha come immagine di sofferenza, Cristo Crocifisso e il Chicco di grano che marcisce per rinascere a nuova vita, una vita come dono per gli altri. La Conclusione del processo canonico Diocesano per la glorificazione del Servo di Dio Don Antonio Spalatro è avvenuta sabato 14 settembre 2019 alle ore 19:00 con una Celebrazione Eucaristica, presieduta da Mons.Arcivescovo p.Franco Moscone che ha sintetizzato il concetto della santità di Don Antonio nel suo essere un prete povero in mezzo al suo popolo, ha deciso di fare della sua vita un dono di se stesso per gli altri. Al termine il presidente del Tribunale canonico per la beatificazione Mons.Moscone, prende atto di tutto il lavoro svolto alla presenza del popolo di Dio e del postulatore Romano don Francesco Armeni e di tutti i componenti della commissione che hanno giurato e firmato la documentazione che sarà trasportata a Roma, per dare inizio alla seconda parte della causa.

Tiziana Vescera


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright