The news is by your side.

Vieste/ Progetto zero cani in canile: diminuite le predazioni del bestiame grazie alle sterilizzazioni dei cani nelle aree rurali

17

È ripresa l’attività della Task Force del progetto Zero cani in canile del Comune di Vieste che prevede la sterilizzazione dei cani delle aree rurali. La task force per questa attività è composta da ASL area A, dotata di telenarcosi, Carabinieri Forestali, Polizia Locale di Vieste – Nucleo Tutela e Benessere Animale, Volontari LNDC Vieste e la ditta di accalappiamento Tardivo. Il lavoro fatto lo scorso anno dalla Task Force nel periodo ottobre – maggio, ha visto quasi 150 cani sterilizzati ed ha portato quasi all’azzeramento di cucciolate ritrovate, azzeramento totale in canile sanitario di casi di parvovirosi ed altre malattie trasmissibili. Un dato molto importante è anche la diminuzione delle predazioni degli allevamenti, da cani ferali. ” Se tutti i Comuni facessero queste semplici azioni a costo zero per loro” spiega Francesca Toto l’ideatrice del Progetto Zero cani in canile ” Non solo si comprenderebbe che i lupi non sono il vero problema o, dove lo sono, solo in minima parte ma, i comuni vedrebbero diminuire visibilmente le spese per il randagismo e la detenzione in canile dei loro cani”. L’ attività della Task Force ripresa lo scorso 25 settembre, si protrarrà in modo regolare fino a maggio così da tenere il territorio monitorato.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright