The news is by your side.

“Apicoltura nei boschi e nelle aree naturali”. Studiosi, apicoltori ed esperti a convegno presso la sede dell’Ente Parco. Appuntamento venerdi’ 11 ottobre ore 14,30

20

L’associazione “Acqua cielo e terra”, con il patrocinio dell’ente Parco Nazionale del Gargano e del Comune di Monte Sant’Angelo,ha organizzato un workshop tematico“Apicoltura nei boschi e nelle aree naturali” in programma venerdì 11 ottobre 2019 presso la sede dell’ente Parco Nazionale del Gargano di via Sant’Antonio Abate 121 a Monte Sant’Angelo. Il workshop (ore 17,00) sarà preceduto da una visita dimostrativa presso un’azienda apicoladi Santa Maria di Pulsano (ore 14,30). I saluti del sindaco della città dell’Arcangelo Pierpaolo D’Arienzo, del presidente del Parco nazionale del Gargano Pasquale Pazienza, del presidente dell’associazione Nicolantonio Cassanelli, del presidente dell’associazione regionale apicoltori pugliesi Daniele Greco, faranno da preludio al convegno, il quale sarà aperto dal docente dell’Università di Bari Rocco Addanteche introdurrà il tema “Apicoltura rurale: la nuova frontiera dell’apicoltura”. A seguire gli interventi dei tre relatori in scaletta: Chiara Mattia (funzionario ente Parco dell’Alta Murgia) sulle “Norme per la salvaguardia delle api in area Parco”; Rocco Mariani (Museo Orto Botanico, Università di Bari) su “Le specie mellifere e la biodiversità garantita dalle api” ed infine Ignazio Floris (Università di Sassari) su “Sostenibilità ambientale dell’apicoltura. Casi di studio in ambiente mediterraneo”. A moderare il dibattito Lucia De Mari giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Nel dettaglio il programma è il seguente: ore 14.30 ritrovo presso la sede del Parco del Gargano; ore 14.45 partenza per la visita dimostrativa all’azienda apicola Salvatore Rignanese – Santa Maria di Pulsano di Monte Sant’Angelo; ore 16.15 rientro presso la sede del Parco del Gargano; registrazione ore 16.30; ore 17.00 workshop su “Apicoltura nei boschi e nelle aree naturali”. Il dibattito mira in sintesi ad illustrare benefici e problematiche concernenti l’attività apistica nelle aree naturali e l’utilizzo razionale delle risorse floristiche regionali. L’evento è organizzato in collaborazione con l’ARAP (associazione regionale apicoltori pugliesi) e il dipartimento di scienze del suolo, della pianta e degli alimenti dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”. L’obiettivo del convegno è illustrare il progetto informativo che mira ad affrontare i principali nodi dell’apicoltura regionale pugliese con particolare riferimento alle relazioni tra apicoltori, agricoltori e gestori di boschi e al rapporto dell’apicoltura con l’ambiente e con la biodiversità nella Aree Parco. I destinatari del progetto informativo sono apicoltori, agricoltori, gestori del territorio, titolari di imprese forestali, semplici appassionati. Al pubblico sarà consentito interagire con i relatori ponendo quesiti e portando esperienze personali. L’iniziativa prevede anche la visita di un apiario situato in un’area naturale.

Francesco Trotta


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright