The news is by your side.

Parco/ 3 milioni dall’Interreg per la Ferrovia in Foresta Umbra e l’Ostello nell’ex Caserma Murgia

88

 Diventerà realtà il progetto volto a far ri­vivere un pezzo della vecchia ferro­via presente all’interno della Foresta Umbra, che portava i tronchi d’albero dalla foresta fino alla segheria di Mandrione in agro di Vieste per poi essere dislocati in va­rie località dell’Adriatico. Una ferrovia immersa nell’enorme polmone verde, diventato sede del secondo sito Unesco della Montagna Sacra. Ma in ballo c’è anche la realizzazione di un ostello presso l’ex Caserma Murgia. A disposizione ci sono gli oltre 3 milioni di eu­ro del progetto Interreg Italia-Grecia desti­nati all’ente Parco nazionale del Gargano.

Il 2019 è stato proclamato l’anno del turismo lento con l’obiettivo di valorizzare i territori italiani meno conosciuti dal turismo interna­zionale e rilanciarli in chiave sostenibile fa­vorendo esperienze di viaggio innovative, quali i treni storici ad alta panoramicità, gli iti­nerari culturali, i cammini storici, le ciclovie, i viaggi a cavallo.

In coerenza con la nuova politica europea di coesione e gli obiettivi fissati nella strategia Europa 2020, la Cooperazione Territoriale europea 2014-2020 punta a raggiungere un maggiore impatto degli interventi sui territo­ri.

La Regione Puglia, attraverso la Coopera­zione Territoriale Europea, che si pone co­me principale finalità quella di contribuire al raggiungimento degli obiettivi previsti da Europa 2020, intende attuare la strategia dell’Unione Europea al fine di attuare una crescita intelligente, investendo sul turismo sostenibile e su tutti i progetti di sviluppo che hanno come fine la tutela e la riproposizione innovativa di luoghi, memorie, conoscenze e artigianalità del territorio.

La Regione Puglia – Dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio ha partecipato, in qualità di partner ad una proposta progettuale denominata “TheRout_Net -Thematic routes and net- works”, nell’ambito del programma Interreg V-A Grecia – Italia 2014/2020, in partenariato con Regio­ne Epiro (Lead partner), Regione Gre­cia Occiden­tale, Regione Isole Ioniche, Ministero della Cultura e dello Sport della Grecia / Eforato delle Antichità di Acaia.

La stessa Regione Puglia a febbraio 2019 prese atto delle proposte progettuali am­messe a finanziamento. L’Ente Parco Nazionale del Gargano con delibera di giunta esecutiva lo scorso anno deliberò la propria partecipazione al proget­to, candidando l’azione di ripristino di un trat­to della ferrovia Decauville nella Foresta Umbra. Il progetto ha quale capofila l’Uni­versità degli Studi di Bari e il Dipartimento Turismo, Economia della cultura e Valoriz­zazione del territorio della Regione Puglia. Successivamente, a luglio 2019, la Regione Puglia ha approvato l’elenco delle azioni ammesse a finanziamento e l’accordo di cooperazione tra i vari soggetti partner, de­stinando all’ente Parco nazionale del Gargano 3.070.000 euro per l’at­tuazione del­la proposta progettuale “Ferrovia del­le fiabe e ostello del Parco Nazio­nale del Gargano”.

Il 2 aprile scorso la direttrice facente funzio­ni del Parco, Carmela Strizzi, ha approvato lo schema di disciplinare regolante i rappor­ti tra Regione Puglia -Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio, e l’Ente Parco Nazionale del Gar­gano, per la realizzazione del progetto “The-Rout-Net-Thematic routes and networks”, azione-progettazione preliminare e esecuti­va, direzione lavori e realizzazione di una ferrovia turistica (Decauville) e fornitura di mezzi di locomozione sostenibili nonché ri­strutturazione con allestimenti e dotazione di attrezzature della ex-Caserma Murgia da destinare ad Ostello del Parco Nazionale del Gargano, per l’importo complessivo di 3.070.000 euro.

Nel disciplinare si precisa che con tali fondi l’ente Parco dovrà occuparsi della progetta­zione preliminare e esecutiva, direzione la­vori, interventi infrastrutturali 400mila euro), Comune di Brindisi (820mila euro), Comune di Minervino di Lecce (315mìla euro), Comune di Otranto (420mila euro) e realizzazio­ne di una ferrovia turistica ad anello e forni­tura di mezzi di locomozione sostenibili, al­lestimenti e dotazione di attrezzature per la realizzazione della ferrovia Decauville e Ostello del Parco del Gargano. Mentre al Comune di Monte Sant’Angelo sono andati 420mila euro per la progettazione esecutiva e lavori infrastrutturali, rifunzionalizzazione e allestimento dell’Ostello ex Biblioteca di Monte Sant’Angelo.

Il progetto ha una durata di 36 mesi a partire dalla sottoscrizione del Subsidy Contract avvenuta in data 27 settembre 2019 e sca­de il 27 settembre 2022. L’importo comples­sivo è pari a 21.115.000,00; la quota spet­tante al partner Regione Puglia ammonta a 163.250 euro. Tali risorse sono coperte per l’85% dal Fondo Europeo di Sviluppo Re­gionale e per il 15% dal cofinanziamento na­zionale che per i partner italiani è coperto dal Fondo dì Rotazione.

Altri soggetti attuatori del progetto, in Italia, sono la Provincia Barletta-Andria-Trani (3,3 milioni di euro), Comune di Ruvo di Puglia (1.025.000 euro), Comune di Putignano (400mila euro), Comune di Brindisi (820mila euro), Comune di Minervino di Lecce (315mila euro), Comune di Otranto (420mila euro).

Lucia Piemontese

l’attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright