The news is by your side.

Emiliano e Piemontese: “pagati già 125 milioni di euro. La Regione con i fatti al fianco dei pugliesi”

32

 

Dalla Regione Puglia già effettuati i primi pagamenti ai Comuni per bonus di prima necessità, contributo affitti, trasporti. Sostegno anche ad enti pubblici, privati e imprese”

“Stiamo assicurando ai pugliesi il massimo sostegno per far fronte alle esigenze primarie. In questo momento c’è bisogno di concretezza. La Regione Puglia si sta muovendo con tempestività ed efficienza, 125 milioni di euro è la somma già pagata nei primi dieci giorni di aprile a Comuni, enti pubblici e privati e imprese. Il lavoro non si ferma, nessuno deve sentirsi solo”:  con queste parole il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano comunica che  da mercoledì 1° aprile a oggi la Regione Puglia ha trasferito circa 125 milioni di euro.

Solo ieri mattina sono stati emessi pagamenti per più di 33 milioni e 600 mila euro ai Comuni pugliesi: 22 milioni 128 mila 419,71 euro dal Fondo contributi ai canoni di locazione, 11 milioni e mezzo di euro per il bonus di prima necessità a sostegno delle famiglie in difficoltà per il blocco delle attività, determinato dall’epidemia da coronavirus.

Quest’ultimo provvedimento era stato approvato dalla Giunta regionale giovedì della scorsa settimana. “La liquidazione avvenuta ieri mette concretamente a disposizione dei sindaci le risorse che servono alle persone e ai nuclei familiari più bisognosi”, ha commentato l’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione unitaria, Raffaele Piemontese, ringraziando il dirigente della Sezione Bilancio e Ragioneria della Regione Puglia, Nicola Paladino, e tutti coloro che lavorano negli uffici che gestiscono le liquidazioni di spesa e l’emissione degli ordinativi di pagamento, che hanno bruciato le tappe e concluso le procedure per il riparto delle somme a beneficio dei 257 Comuni pugliesi, da Accadia in provincia di Foggia a Zollino in provincia di Lecce.

Proprio questa settimana l’assessore Piemontese e il Direttore del Dipartimento delle Risorse Finanziarie, Lino Albanese, hanno indirizzato a tutti gli uffici regionali una comunicazione in cui rafforzavano il richiamo del presidente Michele Emiliano ad accelerare gli iter amministrativi legati ai pagamenti verso i fornitori, verso i beneficiari privati di finanziamenti e verso altri enti pubblici e locali che, a loro volta, hanno impegni e debiti nei confronti di operatori economici o cittadini.

“Dobbiamo essere più semplici e più veloci – ha detto Piemontese – per mitigare i pesanti riflessi negativi patiti dai pugliesi sul piano economico e sociale, attraverso il sollecito pagamento alle imprese di quanto dovuto per prestazioni effettuate in favore della Regione oppure di altri enti pubblici pugliesi sulla base di finanziamenti regionali o per il tramite dei trasferimenti destinati ai Comuni”.

Nella loro comunicazione, Piemontese e Albanese hanno chiesto agli uffici anche report specifici per monitorare costantemente l’evoluzione delle liquidazioni e dei pagamenti.

Oltre ai due trasferimenti ai Comuni per complessivi 33 milioni e 600 mila euro lavorati ieri mattina, dal 1° aprile scorso la Ragioneria della Regione Puglia ha emesso ulteriori pagamenti per un ammontare totale di 91 milioni 219 mila 493,45 euro in favore di 2.196 beneficiari pubblici e privati.

In particolare 20 milioni 605 mila 728,73 euro sono andati a 1.410 beneficiari tra Comuni, istituzioni sociali private e altri assegni e sussidi assistenziali, per interventi per l’infanzia e i minori e per asili nido, interventi per gli anziani, interventi per i soggetti a rischio di esclusione sociale, interventi per le famiglie, interventi per il diritto alla casa, rete dei servizi sociosanitari e sociali.

Nell’ambito delle Politiche per il lavoro e la formazione professionale, sono stati emessi pagamenti per 2 milioni e 167 mila 592,83 euro a favore di 230 beneficiari, tra cui 198 istituti sociali privati e 14 scuole.

Per quanto riguarda lo sviluppo economico, 3 milioni e 54 mila 29,41 euro sono stati pagati come contributo agli investimenti di 51 imprese.

Per la tutela e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali, 3 milioni 566 mila 246,97 euro sono stati liquidati in prevalenza come contributo agli investimenti dei Comuni e alle Fondazioni e istituzioni liriche locali, nonché ai Teatri stabili di iniziativa pubblica.

Per le politiche agricole, agroalimentari e della pesca, negli ultimi 9 giorni la Regione ha effettuato pagamenti per complessivi 2 milioni 485 mila 104,74 euro in favore di 24 beneficiari.

Ben 39 milioni 872 mila 464,31 pagamenti hanno riguardato i trasferimenti a Comuni, Province e per contratti di servizio di trasporto pubblico in materia di trasporti e diritto alla mobilità.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright