The news is by your side.

Gargano, turismo e pesca in crisi. Interviene mons. Moscone: “Rischiamo il tracollo. Aiuti concreti dalle istituzioni”

61

L’economia turistica del Gargano rischia il tracollo. All’orizzonte non si intravedono spiragli. L’emergenza coronavirus sta generando solo problemi: le misure restrittive hanno portato alla chiusura di tutte le attività del comparto. E proprio oggi è intervenuto a tal proposito l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San giovanni Rotondo, Padre Franco Moscone. “Penso soprattutto al settore turistico, ai tanti operatori che vivono quasi esclusivamente sulla stagione estiva che in Gargano inizia già dalla Pasqua e che quest’anno a causa di questa emergenza rischia seriamente di saltare. Tutto è bloccato, e non sappiamo quando potrà iniziare la stagione, come anche il settore della pesca sta subendo serie ripercussioni a livello economico. Purtroppo le conseguenze di questa grave crisi le vedremo tra qualche mese. C’è bisogno di solidarietà da parte di tutti, e soprattutto di un aiuto da parte delle istituzioni  a qualsiasi livello. La gente del Gargano, gli operatori turistici, i pescatori, gli agricoltori hanno bisogno di risposte concrete, non di chiacchiere”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright