The news is by your side.

Dichiara di essere un finanziere per non subire sanzioni previste dal coprifuoco da Coronavirus: sanzionato e denunciato dagli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Vieste.

36

Sanzionato sessantaduenne mattinatese a spasso con l’auto alla ricerca di una campana di vetro. È quanto accaduto nella mattinata del 15 aprile scorso in località Montesaraceno, ambito Comune di Mattinata, durante un servizio straordinario di controllo del territorio operato dagli uomini della Sottosezione Polizia Stradale di Vieste.

Gli agenti impegnati a garantire il rispetto delle norme imposte dal Codice della Strada nell’ambito del territorio garganico, hanno predisposto un posto di controllo mirato al rispetto delle direttive anticoronavirus. Durante il servizio hanno controllato, tra gli altri, un sessantaduenne mattinatese che, ad espressa richiesta, ha riferito di trovarsi sulla strada Statale 89 per conferire rifiuti in vetro in appositi raccoglitori.

Dal riscontro con la residenza del controllato, è emerso che non trovava giustificazione la motivazione, posto che vi erano altri raccoglitori di vetro nelle immediate vicinanze dell’abitato di Mattinata. L’uomo è stato sanzionato ai sensi della normativa vigente per non aver rispettato i divieti imposti, volti al contenimento ed alla diffusione del Covid-19.

Il caso di specie si aggiunge ai molti controlli di Polizia Stradale operati in questo momento storico. Al riguardo, si segnala che la sola SottoSezione Polizia Stradale di Vieste, da inizio mese, ha registrato i seguenti dati: 626 autocertificazioni verificate con 11 contesti amministrativi per inconsistenza delle motivazioni/inosservanza del divieto; 30 sanzioni elevate al Codice della Strada per altre inottemperanze; 129 pattuglie messe in campo, contestando, complessivamente, un ammontare di circa 7000 euro di sanzioni amministrative ai trasgressori di norme. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright