The news is by your side.

Foggia/ C’è più acqua il Consorzio di Bonifica anticipa l’erogazione

35

Non c’è acqua a suf­ficienza per le campagne. Il Consorzio di bonifica della Capi­tanata ha anticipato al primo giugno l’inizio dell’esercizio irri­guo nella provincia più agricola del Sud, la provincia di Foggia, (oltre 500mila ettari di super­ficie coltivata).

Ma sarà solo irri­gazione di soccorso: circa mille me­tri cubi a ettaro rispetto ai 2050 ero­gati regolarmente in stagioni non siccitose. Gli agricoltori mugugna­no, eppure lo «sconto» ottenuto è notevole: prima delle piogge di qualche giorno fa l’ente che gestisce i quattro invasi del Foggiano (Occhito, Marana Capacciotti, San Giusto e Osento) aveva fissato sol­tanto al 20 giugno l’inizio della sta­gione irrigua. Il chè avrebbe significato per molti la rinuncia quasi totale agli investimenti sul pomo­doro da industria, la coltivazione principe.

«Nella diga di Occhito a seguito delle ultime precipitazioni sono af­fluiti circa 5 milioni di metri cubi d’acqua – spiega il presidente del Consorzio, Giuseppe De Filippo – non è molto, ma ciò ci ha consentito di spostare l’asticella più in alto rispetto alla dotazione idrica di qualche settimana fa e di anticipare al primo giugno l’inizio dell’eroga­zione. Naturalmente se dovesse pio­vere ancora saremmo pronti a ri­vedere ancora la programmazione che tiene conto dei circa 60 milioni di metri cubi contenuti nella diga di Occhito da riservare esclusivamen­te al potabile».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright