The news is by your side.

Salvataggio del turismo in Puglia? Proposte e interventi della task force regionale. Al vaglio per la Fase 2 uno studio di alcuni interventi per la stagione estiva e per aiutare gli operatori turistici

31

Con le associazioni organizzatrice delle sagre, feste popolari e appuntamenti culturali e con il coinvolgimento anche delle imprese del settore delle luminarie, la task force regionale sta studiando come salvare gli eventi estivi, attrazione per vacanzieri nonché componente dell’offerta turistica pugliesi. «Stiamo approntando con il professore Pierluigi Lopalco un «manuale di sicurezza», tra qualche giorno sarà pronta una prima bozza», dichiara l’assessora regionale al Turismo, Loredana Capone.

«Si tratta – spiega di un protocollo con regole per tutelare la salute. E’ evidente che non si potranno svolgere, nemmeno dopo la riapertura, le sagre e le feste nelle modalità a cui siamo abituati e che animano i nostri borghi e le nostre città. Ma dall’altra parte vogliamo individuare un percorso che, evitando gli assembramenti, ci permetta anche di salvare le nostre tradizioni». Tra le ipotesi al vaglio, ad esempio, quella di trasmettere in streaming alcuni eventi, come può essere un concerto musicale o un evento religioso. Si sta vagliando l’ipotesi di ingressi contingentati e ordinati per le sagre popolari, ma si tratta di idee che verranno valutate dagli esperti della task force coordinata dall’epidemiologo Lopalco. “Gli operatori devono programmare gli interventi, quindi a breve avremo una bozza su cui confrontarci tutti. Il turismo in tutte le sue sfaccettature è uno dei settori trainanti dell’economia pugliese, quindi abbiamo il dovere di tutelarlo, mettendo comunque sempre la salute avanti a tutto», conclude Capone.

LA PROPOSTA DEL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE – «Arte, cultura, gastronomia unite a un mare caraibico e ad una natura unica: sono queste le doti per ripartire, assicurando la sicurezza sanitaria, per la Puglia post Covid-19, puntando e incentivando l’immediato rilancio del turismo, non solo estivo». Così il vicepresidente del Consiglio regionale, Peppino Longo, elogia l’iniziativa di un’azienda barese che, grazie a un protocollo d’intesa con Assohotel Puglia Confesercenti, ha scelto la propria regione per le vacanze dei dipendenti delle sedi sparse su tutto il territorio nazionale. “Un’occasione per chiedere a tutti i pugliesi di scegliere la propria regione per le imminenti vacanze estive». Da qui l’appello al governo affinché gli incentivi economici annunciati nel dl di aprile siano «non solo confermati ma rafforzati ulteriormente, a tutela di un settore fondamentale per l’economia italiana, del Sud e della Puglia».

IN-FORMATI, SEZIONE DEL DMS DELLA REGIONE – Come sarà la destinazione turistica di domani? Il futuro sono i viaggi emozionali? Possono gli influencer contribuire? A queste e ad altre domande si trovano risposte interessanti nei video pubblicati in In-Formati il nuovo ambiente digitale sul DMS destinato agli operatori turistici, porta di accesso all’Ecosistema Turismo Cultura della Regione Puglia.

In-Formati permette di conoscere, apprendere, informarsi su tutto ciò che lega le attività istituzionali e promozionali dell’agenzia Pugliapromozione e della Regione all’operatività degli addetti ai lavori del turismo.  Al DMS ci si può iscrivere come persona, possono farlo tutti, preferibilmente con SPID. Entrando in area riservata, è disponibile subito, l’accesso a Tutorial su Ecosistema, SPID, fiere del turismo, ecc., Video, registrazioni tematiche di esperti, e Manuali, regolamenti e linee guida. Pubblicata anche una sezione sul turismo Muslim Friendly, con approfondimenti sul tema anche video. A breve anche percorsi di E-learning mediante la piattaforma regionale  Innovapuglia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright