The news is by your side.

“Sul Psr solo un carico di chiacchiere”. Italia Viva Foggia lancia l’allarme per gli agricoltori

26

“Sul Psr solo un carico di chiacchiere”. Il messaggio, forte e chiaro al Governatore Emiliano, arriva dal coordinamento dei comitati provinciali di Italia Viva Foggia a proposito della sentenza del Tar Bari sulla misura 4.1a del Programma di sviluppo rurale della Puglia con cui blocca, di fatto, quasi 500 degli 1,6 miliardi di euro destinati al supporto dell’agricoltura in quanto la Regione Puglia avrebbe formulato erroneamente il ricalcolo delle graduatorie della misura.

Un danno annunciato, per certi aspetti. “L’UE aveva dato l’ok alla proposta del Ministro Bellanova per il riutilizzo dei fondi PSR non spesi dalla Puglia a causa dei suoi ritardi – sottolineano i due coordinatori provinciali di Italia Viva Foggia, Rosa Cicolella e Aldo Ragni -. Con questa sospensiva da parte del Consiglio di Stato il danno che la Regione fa agli imprenditori agricoli pugliesi è enorme.

Si tratta di risorse che dovevano da tempo essere nella disponibilità degli agricoltori pugliesi, ed invece siamo ancora al dover sistemare le pratiche”. La proposta della Ministra Bellanova aveva raccolto il plauso, tra gli altri, del presidente di Confagricoltura Massimiliano Giansanti che a marzo si era complimentato con la Ministra per l’impegno che avrebbe consentito di “evitare la restituzione a Bruxelles delle somme non spese nei tempi previsti”.

Alla luce di questo provvedimento del Tar Italia Viva Foggia chiede con urgenza che “la Regione Puglia apra tavoli di discussione sul Psr e dia risposte chiare agli agricoltori e a tutti i Pugliesi, in un settore, quello dell’agricoltura, già fortemente penalizzato dalle conseguenze della pandemia di Covid-19”.

Italia Viva Foggia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright