The news is by your side.

A Bari soldi sporchi ‘porta a porta’. Guardia di finanza, ‘forte pericolosità sociale dopo lockdown’

52

Nelle ultime settimane sono state denunciate nel barese più 100 persone ritenute responsabili di usura ed estorsione in danno di piccoli imprenditori e famiglie in stato di bisogno. Il dato è reso noto dalla Guardia di finanza di Bari, che spiega che questo fenomeno “negli ultimi tempi sta rivelando la forte pericolosità sociale acuita dalle conseguenze del lockdown appena superato” e rivela “uno scenario allarmante”.

“Tra gli usurai – dicono gli investigatori – si annoverano figure riconducibili ai sodalizi mafiosi storici della città e dell’area metropolitana, schierate accanto ad esponenti della cosiddetta ‘usura di prossimità’, nuovo fenomeno criminale, sovente non collegato alle dinamiche di arricchimento proprie dei clan malavitosi, che fornisce ‘porta a porta’ soldi sporchi, sicuro provento di reati di varia natura o dell’evasione fiscale, a persone in difficoltà economiche, impossibilitate, per i vari motivi, ad usufruire di un fisiologico accesso al credito”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright