The news is by your side.

Confagricoltura e Coldiretti/ “Xylella, bene il Piano per i frantoi ma bisogna far presto per gli olivicoltori. L’aiuto penalizza l’attività molitoria su olive non di proprietà”

35

Confagricoltura Puglia in una nota informa che sono «in arrivo 35 milioni di euro per i frantoi oleari, incluse le cooperative di trasformazione nel settore oleario con gli stabilimenti ubicati nell’area infetta da Xylella fastidiosa» e che «la misura riguarda chi ha ridotto o interrotto l’at­tività molitoria e subito un decremento della produzione di olive nella campagna di commer­cializzazione 2018-2019 o in quelle precedenti nel caso di chiusura dell’attività riconducibile alla Xylella».

Luca Lazzaro, presidente Confagri­coltura Puglia, e Leo Greco, presidente della Federazione olivicola di Confagricoltura: «Co­gliamo favorevolmente la richiesta della mini­stra Teresa Bellanova di ridurre al massimo il lasso di tempo tra pubblicazione delle istruzioni operative e concessione concreta dell’aiuto eco­nomico alle imprese colpite dall’emergenza.

Tut­tavia, dobbiamo ricordare che la misura pe­nalizza i frantoi agricoli che oltre a lavorare olive per conto terzi, lavorano quelle di produzione propria, in quanto l’aiuto riguarderà solo l’at­tività molitoria compiuta su olive non di pro­prietà del frantoio». «Bene l’accelerata sui fran­toi, ma chiediamo al Ministero e alla Regione Puglia tempi e modi certi per dare piena at­tuazione agli interventi per sostenere olivicol­tori e vivaisti con la predisposizione dei bandi che abbiamo bisogno di condividere prima della pubblicazione e non a scatola chiusa», afferma Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Pu­glia che aggiunge: «Serve di dare immediata e piena attuazione al piano con decreti attuativi e bandi ad hoc si tradurrebbe in una boccata d’ossigeno essenziale per le aziende agricole e gli agriturismi».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright