The news is by your side.

NOTIZIE UTILI/ Agevolazioni su POS e tasse. Occhio ai siti per la RC auto. Dal 1° luglio la soglia per l’utilizzo del contante viene ridotta a 1.999,99 euro. Carcere fino a sedici anni e multe fino a 5000 euro per chi aggredisce un medico.

34

Arriva il bonus pos 2020, un credito d’im­posta agli esercenti attività d’impresa, arti o professioni, quindi anche agli stu­di professionali, pari al 30% delle com­missioni addebitate per le transazioni effettuate con pagamento da parte dei clienti mediante carte di credito, di de­bito o prepagate. L’obiettivo è quello di incentivare il pagamento di beni e ser­vizi tramite strumenti tracciabili.

Dal prossimo 1° luglio poi , la soglia per l’utilizzo del contante viene ridotta a 1.999,99 euro.

Slittano al primo gennaio 2021 l’obbligo dello scontrino elettronico e la lotteria degli scontrini.

Carcere fino a sedici anni e multe fino a 5000 euro per chi aggredisce un me­dico. La Camera dicendo sì all’unani­mità, ha introdotto una nuova norma­tiva per evitare aggressioni a medici e infermieri. Medici-chirurghi, odontoia­tri, veterinari, farmacisti, biologi, fisici, chimici, infermieri, ostetriche, tecnici di radiologia medica, tecnici della ria­bilitazione e della prevenzione saranno considerati pubblici ufficiali.

 Nasce l’Osservatorio nazionale sulla sicurezza per le professioni sanitarie e sociosa­nitarie, di cui devono fare parte anche i rappresentanti delle organizzazioni sin­dacali di categoria più rappresentative a livello nazionale e un rappresentante dll’Inail. All’Osservatorio il compito di: monitorare le modalità di attuazione delle misure di tutela e prevenzione dei luoghi di lavoro, promuovendo la vi­deosorveglianza, la diffusione della buo­na prassi in materia di sicurezza per favorire, inoltre, corsi di formazione per il personale medico e sanitario allo sco­po di prevenire situazioni conflittuali e migliorare la comunicazione con gli utenti.

 Per agevolare le fasce più esposte eco­nomicamente slittano anche i termini per il pagamento delle rate in scadenza della Rottamazione-ter e del saldo e stral­cio. Non esploderà dunque la temuta bomba fiscale prevista per il 30 giugno, data che, col decreto Cura Italia, avrebbe significato la scadenza di cartelle esat­toriali e dei pagamenti fiscali in pre­cedenza sospesi, portando al tracollo aziende e professionisti.

 La riscossione delle cartelle partirà dal prossimo primo settembre 2020. L’attuale sospensione di pagamenti riguarda: cartelle emesse da­gli agenti della riscossione; avvisi di ac­certamento esecutivi emessi dall’Agen­zia delle entrate; avvisi di addebito emessi dagli enti previdenziali; atti di accertamento esecutivo emessi dall’A­genzia delle dogane e dei monopoli; in­giunzioni emesse dagli enti territoriali e nuovi atti esecutivi emessi dagli Enti ­locali per entrate tributarie e patrimoniali. In questo caso è previsto il pa­gamento in un’unica soluzione entro il 30 settembre. Le rate 2020 della rotta­mazione-ter e saldo e stralcio, se non versate alle scadenze potranno essere pagate entro il 10 dicembre senza per­dere le agevolazioni previste e senza one­ri aggiuntivi.

Fa capolino sugli scontrini la tassa Covid, in altre parole un surplus, da due a quattro euro per far fronte alle spese aggiuntive dovute alla pandemia, come nel caso delle sanificazioni e messa in sicurezza. Preoccupa che i titolari di alcune attività commer­ciali, in particolare di parrucchieri e centri estetici, stiano aumentando i li­stini delle proprie prestazioni con un surplus di circa il 25%. E non solo: su alcuni scontrini rilasciati da parruc­chieri, estetisti e dentisti, è apparsa in questi giorni una voce in più, sopran­nominata “tassa Covid”, quale contri­buto per la sanificazione e la messa in sicurezza degli ambienti, mettendo nuo­vamente in allarme i consumatori. Al­cuni centri estetici avrebbero offerto an­che kit obbligatori da indossare con co­sto extra di 10 euro a carico del cliente.

L’Ivass, l’autorità che vigila sulle as­sicurazioni ha segnalato sei siti internet irregolari, attraverso cui i clienti hanno ricevuto polizze false, con i relativi vei­coli non assicurati. Si tratta dei portali: www.2m-assicurazioni.com; ww.polatoassicurazione.com; www.bergnassicura.com; www.polizzerca.net; www.economyassicura.com; www.veraassicurazione.com.L’IVASS raccomanda di adottare le opportune cautele nella valutazione di offerte assicurative via internet o telefono (anche via WhatsApp), soprattutto se di durata tempo­ranea. In particolare, 1’IVASS consiglia ai consumatori di controllare, prima del pagamento del premio, che i preventivi e i contratti siano riferibili a imprese e intermediari regolarmente autorizzati e di consultare sul sito www.ivass.it:

Concerti annullati causa Covid-19: Federconsumatori chiede al Ministro Franceschini un intervento urgente per il rimborso dei cittadini che non po­tranno fruire degli eventi. Si deve per­mettere ai cittadini, qualora non sod­disfatti dal voucher proposto, di essere rimborsati per gli eventi di cui non po­tranno godere. I biglietti di concerti di artisti internazionali molto noti, secon­do l’associazione, sono sostituiti con quelli di artisti senz’altro validi, ma i cui ticket per i concerti non possono avere lo stesso valore. Federconsumatori ha fat­to presente al Ministro che le preferenze, le scelte e i gusti che un cittadino ha in ambito musicale sono talmente sogget­tivi e personali da non poter mai essere ricondotti a ragioni meramente econo­miche. “Seppur valido e riconosciuto, sostiene Altroconsumo, un artista, per un suo fan, non potrà mai avere lo stesso valore di un altro. Ognuno di noi ha una storia, un insieme di emozioni e passioni che ci legano a un artista, a un brano, a un ricordo: si tratta di un valore unico e insostituibile.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright