The news is by your side.

CORONAVIRUS, OPERATORI TURISTICI SUL PIEDE DI GUERRA: “IL GARGANO NON E’ FOGGIA. NOI SIAMO ZONA BIANCA”

42

“No si può confondere il Gargano con la città di Foggia. Se Foggia sulla mappa epidemica del coronavirus è rossa, il Gargano è bianco, cioè è immune da malati di coronavirus. Così si finisce di uccidere l’economia turistica già alle prese con mille problemi”. E’ il grido d’allarme, che segue a quello lanciato dal sindaco di Peschici, Franco Tavaglione, lanciato dai numerosi imprenditori turistici del Promontorio, amareggiati e delusi per via di un grafico che da questa mattina sta girando sulle principali testate giornalistiche e sui social, una mappa che individua tutta la Capitanata, Gargano compreso, zona rossa. “Non è assolutamente così. Basti guardare la mappa diffusa quotidianamente dalla Regione Puglia per vedere che città come Manfredonia, Mattinata, Vieste, Pesc hici, Vico-San Menaio, Rodi Garganico e Isole Tremiti, rientrano nella cosiddetta zona bianca, vale dire dove attualmente i malati di covid 19 sono zero assoluto. Pertanto pretendiamo dal Parco del Gargano, dalla Provincia di Foggia, dalla Regione Puglia, e soprattutto dai sindaci delle località turistiche, di intervenire immediatamente a livello istituzionale per smentire queste falsità. Ripetiamo, il Gargano non è Foggia. Altrimenti sarà davvero la fine per il turismo”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright