The news is by your side.

Elezioni regionali/ La Puglia al voto il 20 e 21 settembre. Il primo sì della Camera

33

Si voterà per amministrative, regionali e referendum sul taglio dei parlamentari.

Le elezioni regionali si terranno il 20 e 21 settembre prossimi. Sembra che le forze politiche siano riuscite a trovare l’accordo e alla Camera è passato nel pomeriggio di ieri l’emendamento presentato dal deputato di Bari, Francesco Paolo Sisto, di Forza Italia, che apre la finestra per svolgere le consultazioni non prima del 15 settembre. Dissensi si sono manifestati nel centro-destra. Al sì di Forza Italia, infatti, è seguito il no di Fratelli d’Italia e l’astensione della Lega.

«Grazie a questo emendamento diciamo con certezza che non si può andare al voto alle regionali prima del 15 di settembre, così che la prima data utile sarà il 20 e il 21», queste le parole di Sisto. E a lui fa eco il deputato PD, Stefano Ceccanti che scrive: «Con l’approvazione dell’emendamento Sisto, che sancisce di fatto con chiarezza che il 20 e 21 settembre si voterà per il primo turno delle comunali, per le regionali e il referendum e due settimane dopo per i ballottaggi, si realizza l’unica ampia convergenza possibile, quella sulla data baricentrica tra le opposte richieste del 13 settembre (da parte dei Presidenti delle Regioni) e del 27 (gruppi parlamentari di opposizione)».

Cassata definitivamente la proposta di alcuni presidenti di Regione, tra cui Michele Emiliano, i quali avrebbero voluto elezioni a luglio. Si voterà quindi sia nel giorno di domenica 20 settembre, che il lunedì successivo in sei regioni: Veneto, Liguria, Toscana, Campania, Marche e Puglia.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright