The news is by your side.

“ALICIA” DI ALICIA KEYS

243

Nel tempo la black music ha fatto emergere non solo bravi interpreti, ma anche personaggi importanti a livello sociale. Pensiamo all’empowerment femminile storico e globale di Beyoncé, al tono irreverente e cafone ma che parla di politica di Cardi B fino a Alicia Keys, paladina della natural beauty e della consapevolezza di sé.

Della cantante newyorkese è appena uscito il settimo album “ALICIA” che trasuda empatia, calore e cauto ottimismo. “ALICIA”  doveva vedere la luce a fine marzo, ma causa Covid-19 è stato pubblicato a fine settembre. Alicia Keys afferma che questo disco è senza un genere prevalente. In effetti è così. “ALICIA” è un disco piuttosto eclettico, pur essendo accessibile e unitario nella forma.

La Keys si muove con grande disinvoltura tra i generi più diversi, soul, rap, funk, folk e pop contemporaneo. Il brano da ascoltare assolutamente di questo ultimo lavoro della Keys è “Perfect way to die”, canzone che tocca un tasto dolente di attualità. “Perfect way to die” è il punto di vista di una madre in lutto il cui figlio è stato ucciso dalla polizia. Quando la Keys canta “just another one gone / And they tell her to move on” (è solo un altro che se ne è andato / e le dicono di andare avanti”) è una chiara condanna alla risposta sbagliata del suo paese verso la brutalità della polizia.  Rischia di diventare un grande classico. 

Kekko Pennelli


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright