The news is by your side.

FOGGIA/ PISTA PIÙ LUNGA QUASI PRONTA. “UN ALTRO NOME PER L’AEROPORTO”. IL COMITATO GINO LISA VUOL PENSIONARE L’EROE DI GUERRA. APERTO UN CONCORSO

695

Cambiare intitolazione all’aeroporto di Foggia, un’idea che stuzzica da quando il re­sponsabile unico dei lavori di ampliamento pista dello scalo, Donato D’Auria, l’ha lanciata qualche tempo fa. Gino Lisa, pilota torinese interventista, pe­rito in battaglia nel 1917 durante la prima guerra mondiale, forse non sapeva nemmeno dove fosse l’aeroporto foggiano quando con il suo aereo fu inseguito e bombardato da una muta di pi­loti austriaci sui monti di Caldonazzo, in Trentino. «La sua storia certamente emo­zionò le autorità militari dell’epoca, ma il vero motivo per cui lo scalo foggiano prese que­sta denominazione – racconta lo storico ed esperto militare Gigi Iacomino – sta nel fatto che all’epoca intitolazioni di questo tipo erano riservate agli eroi di guerra. Fu così che alla memoria di Gino Lisa finì in dote l’aeroporto militare foggiano».

Ora a distanza di un secolo e con lo scalo foggiano prossimo alla riapertura con la pista più lunga (potrebbe essere pronto a gennaio, Covid permettendo) il comitato Vola Gino Lisa, in pa­lese contraddizione toponoma­stica, lancia un concorso di idee tra gli studenti delle scuole fog­giane per individuare altra de­nominazione allo scalo che così fin dal nome potrebbe avviarsi (si spera) a nuova vita. «È una proposta che abbiamo accolto con grande entusiasmo – spiega l’iniziativa il presidente del co­mitato, Sergio Venturino – il concorso ci darebbe anche la possibilità di diffondere tra gli studenti l’importanza e il valore so­cio-economico di un aeroporto per la nostra città, nel solco dello spirito ci­vico che da an­ni contraddi­stingue il Comitato, per rilan­ciare l’immagine dell’aeroporto foggiano in occasione della sua prossima apertura».

“Liberi di volare” il titolo del concorso ideato dal comitato all’interno del sistema scolasti­co provinciale, iniziativa lan­ciata in collaborazione con la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Maria Aida Episco­po e dai docenti delegati per i vari ordini di scuole, Maria Titty Gambatesa per la scuola su­periore di secondo grado, An­nalisa Curatolo per la scuola secondaria di primo grado e Filomena Carducci per la scuola elementare e dell’infanzia. «Una commissione scolastica opererà una prima selezione delle idee che saranno poi oggetto di ima successiva selezione pubblica – informa il comitato – attraverso un vero e proprio concorso ge­stito direttamente dal Comitato Vola Gino Lisa attraverso i pro­pri canali web (sito internet / social network). I lavori rea­lizzati con tecnica di libera com­posizione, in formato digitale e/o elaborati testuali esplicativi del tratteggiamento del perso­naggio storico individuato, po­tranno essere realizzati dagli studenti delle Istituzioni sco­lastiche, con metodologia peer to peer e/o cooperative learning. Tutti gli elaborati devono essere inviati al seguente in­dirizzo mail: comitato@volaginolisa.it , entro e non oltre il 30/01/2021 e per tale occasione sarà nominata e costituita un’apposita commissione che ne selezionerà i più significa­tivi. Il Comitato “Vola Gino Li­sa” assegnerà al vincitore per ogni ordine e grado delle Isti­tuzioni scolastiche, un premio consistente in un briefing di prevolo della durata di 30 mi­nuti e a seguire un volo sul simulatore Boeing 737-800 NG (presente nella città di Foggia) della durata di 60 minuti, un esperto li guiderà in questa av­ventura».

Massimo Levantaci

gazzettacapitanata


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright