The news is by your side.

IL PREFETTO DI FOGGIA, RAFFAELE GRASSI HA EMESSO UN PROVVEDIMENTO INTERDITTIVO ANTIMAFIA NEI CONFRONTI DELL’IMPRESA “TECNECO SERVIZI GENERALI SRL” DI FOGGIA

556

L’IMPRESA è operante nel settore della gestione dei rifiuti nell’area garganica e nel Basso Tavoliere. Una società spesso colpita da attentati e altri episodi di criminalità. “Un provvedimento – riporta la Prefettura in una nota – emesso per scongiurare il pericolo di infiltrazioni mafiose nei rapporti con la Pubblica Amministrazione”. Così Grassi: “L’azione antimafia da tempo intrapresa ha la finalità di incidere sui rapporti tra imprese e PA attraverso i quali può configurarsi il pericolo di condizionamento mafioso che incide negativamente sul buon andamento e sull’efficacia della conseguente azione amministrativa”.

Le risultanze e le analisi formulate dal Gruppo Interforze costituito da funzionari e ufficiali delle forze dell’ordine hanno portato all’adozione nei giorni scorsi di un altro provvedimento interdittivo nei confronti della “Interambiente Radatti SRL” con sede di Apricena, operante nello stesso settore. Per entrambe le imprese, il prefetto d’intesa con l’ANAC, sta valutando l’adozione di misure di sostegno attraverso la nomina di commissari per le relative gestioni. AD oggi sono 35 le interdittive antimafie emesse da Grassi. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright