The news is by your side.

ESTORSIONI, IMPRENDITORE SI RIBELLA ARRESTATI DUE DEL CLAN TRISCIUOGLIO

321

Due persone Aldo Checchia di 29 anni e Domenico La Gatta di 47 anni sono stati arrestati dagli agenti della squadra mobile di Foggia con l’accusa di tentata estorsione ed estorsione ai danni di imprenditori e commercianti foggiani: reati commessi con l’aggravante mafiosa. I due, secondo quanto emerso dalle indagini, avrebbero commesso i reati con il concorso di Federico Trisciuoglio, 67 anni, esponente di spicco dell’omonimo clan e arrestato il 16 novembre scorso nel corso del blitz antimafia Decimabis.

Le indagini, avviate grazie alla collaborazione di alcuni imprenditori che hanno avuto il coraggio e la determinazione di denunciare alla polizia le richieste estorsive e le intimidazioni subite, hanno permesso di accertare la piena operatività della «batteria» capeggiata da Trisciuoglio che, nonostante sino al 16 novembre, fosse ai domiciliari avrebbe continuato ad impartire ordini ai propri affiliati gestendo le attività criminose e indicando gli imprenditori ed i commercianti da colpire con pressanti richieste estorsive. Il boss, infatti, avrebbe incontrato Checchia e altri sodali ma anche alcuni imprenditori, costretti a recarsi a casa sua per consegnargli il denaro loro estorto. Le indagini hanno permesso di individuare in Checchia l’autore di un tentativo di estorsione denunciato da un noto imprenditore foggiano, acclarando il coinvolgimento in quella attività estorsiva anche del boss Trisciuoglio, ma di accertare le responsabilità degli indagati in ulteriori episodi estorsivi consumati o anche solo tentati ai danni di numerosi commercianti ed imprenditori foggiani. La Gatta è stato riconosciuto come responsabile, insieme a Checchia e Trisciuoglio, di estorsione ai danni di un trafficante all’ingrosso di stupefacente, costretto a versare una vera e propria «tassa di sovranità» pari a 3.000 euro al mese all’organizzazione mafiosa per poter svolgere la sua illecita attività.

Luca Pernice

corrieremezzogiorno


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright