The news is by your side.

FONDAZIONE TURATI, ASSEGNATI 15 PREMI ALLE TESI DI NEO LAUREATI E NEO SPECIALIZZATI

244

La cerimonia per la terza edizione dell’iniziativa si è svolta in diretta Facebook. Alto il numero dei partecipanti, provenienti da tutta Italia: il livello elevato degli elaborati pervenuti evidenzia i progressi della riabilitazione.

Il Comitato scientifico della Fondazione Turati ha assegnato oggi, martedì 15 dicembre 2020, 15 borse di studio ad altrettante tesi di laurea di giovani fisioterapisti, medici fisiatri e geriatri. L’iniziativa, nata tre anni fa in memoria di Antonio Cariglia, fondatore della Fondazione Turati, si è svolta quest’anno attraverso una cerimonia online trasmessa in diretta Facebook. «Questa terza edizione è per noi particolarmente significativa – ha affermato il presidente Nicola Cariglia – innanzitutto perché il tempo che stiamo vivendo, la pandemia, ci sta mostrando quanto è stata felice l’intuizione del nostro Comitato scientifico di premiare lo studio, che tradotto nel lavoro quotidiano significa qualità: attraverso le nostre strutture, infatti, siamo testimoni del fatto che proprio la qualità rappresenta lo strumento più efficace per contrastare anche una malattia come il Covid-19. Questi premi sono per noi importanti inoltre perché dedicati al fondatore della Turati, che in più di 50 anni si è sviluppata creando sedi anche in Lazio e Puglia, estendendo recentemente il proprio interesse verso le persone fragili e svantaggiate ai temi del dopo di noi e dell’autismo. Il livello delle tesi pervenute, infine, è un segnale di speranza e ci rende ottimisti per il futuro». Particolarmente elevato quest’anno il numero degli elaborati partecipanti: 35 di Fisioterapia, 15 di Fisiatria e 2 di Geriatria, provenienti da scuole delle università di Firenze, Piemonte Orientale, Modena – Reggio Emilia, Bologna, Genova, Padova, Tor Vergata – Santa Lucia, La Sapienza, Politecnica delle Marche, Foggia e Catania. Sono stati valutati da una commissione giudicatrice composta dal professor Vincenzo Maria Saraceni, presidente del Comitato scientifico della Fondazione Turati, e dai professori, anch’essi membri di quest’ultimo, Andrea Santamato (Università di Foggia) e Giulio Masotti (Università di Firenze). «Tutte le tesi giunte presentano un’elevata qualità e un notevole rigore tanto nella ricerca quanto nell’esposizione – ha spiegato Saraceni – al punto che individuare i vincitori non è stato facile e che abbiamo chiesto alla Fondazione di portare da 10 a 15 il numero dei premiati. Tutto ciò dimostra che la riabilitazione sta facendo progressi tali nella ricerca da potersi qualificare oggi come scienza, e da potersi dunque definire quale sapere autonomo».

Quest’anno la cerimonia online ha visto intervenire, oltre agli autori degli elaborati in Fisioterapia, Geriatria, Medicina fisica e Riabilitazione, anche i direttori e i presidenti delle scuole di specializzazione e dei corsi di laurea presso i quali le tesi sono state discusse. Il video dell’evento è visibile sulla pagina Facebook e sul sito web della Fondazione Turati.

Ecco l’elenco dei vincitori, con il titolo della tesi, l’indicazione dell’università presso la quale è stata discussa e il nome del direttore del corso di laurea/specializzazione. Per chi fosse interessato a contattare i singoli autori, sul nostro sito sono disponibili gli indirizzi e-mail ai quali è possibile rivolgersi.

PER I CORSI DI LAUREA IN FISIOTERAPIA:

Alice Manzo, EFFICACIA DELLA RIABILITAZIONE VESTIBOLARE IN SOGGETTI CON ESITO DI GRAVE TRAUMA CRANICO: STUDIO RANDOMIZZATO CONTROLLATO, Università di Roma Tor Vergata – Fondazione Santa Lucia (direttore corso di laurea: Prof. Marco Tramontano)       

Letizia Micca, EFFETTI DELLA RIABILITAZIONE SULL’APPRENDIMENTO MOTORIO NELLA MALATTIA DI PARKINSON: UNA REVISIONE SISTEMATICA, Università degli Studi del Piemonte Orientale (direttore corso di laurea: Prof.ssa Ersilia Di Concilio)  

Sayed Mohammad Mirlohi, LA RIABILITAZIONE NEUROCOGNITIVA COME STRUMENTO

NEL TRATTAMENTO DELLA LOMBALGIA CRONICA, Università di Genova (direttore corso di laurea: Prof. Angelo Schenone)

Martina Mammola, DIAGNOSI DIFFERENZIALE NELLE ALTERAZIONI SENSOMOTORIE

ASSOCIATE A DISTURBI CERVICALI, Università di Catania (direttore corso di laurea: Prof.ssa Maria Francesca Serapide)       

Nicla Mazzeo, LA VALUTAZIONE DELLA FRAGILITÀ NELL’ANZIANO CON FRATTURA DI

FEMORE: STUDIO PILOTA, Università degli Studi di Firenze (direttore corso di laurea: Prof. Mauro Di Bari)

Iulia Gavrilita, VALUTAZIONE DELLA MARCIA IN DUAL TASK NELL’ANZIANO CON DECADIMENTO COGNITIVO: QUANTO È UTILE?, Università degli Studi di Firenze (direttore corso di laurea: Prof. Mauro Di Bari)

Francesca Maria Pia Venditti, VALUTAZIONE E BALANCE TRAINING CON PIATTAFORMA ROBOTIZZATA IN PAZIENTI AFFETTI DA SCLEROSI MULTIPLA, Università di Foggia (direttore corso di laurea: Prof.ssa Angela Bruna Maffione)                               

PER I CORSI DI SPECIALIZZAZIONE IN GERIATRIA E GEREONTOLOGIA:

Michele Saottini, SEPSI E BATTERIEMIA NELL’ANZIANO: STUDIO RETROSPETTIVO DI UN REPARTO DI GERIATRIA, Università di Modena e Reggio Emilia (direttore corso di specializzazione: Prof.ssa Chiara Mussi)

Irene Marozzi, IPERTENSIONE CLINOSTATICA E RISCHIO CARDIOVASCOLARE NEL PAZIENTE ANZIANO CON SOSPETTA DISAUTONOMIA, Università degli Studi di Firenze (direttore corso di specializzazione: Prof. Mauro Di Bari)

PER I CORSI DI SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA FISICA E RIABILIAZIONE:

Chiara Rambelli, DEFORMITÀ DEL PIEDE NELLA MALATTIA DI CHARCOT-MARIE-TOOTH. REVISIONE NARRATIVA DELLE SCALE CLINICHE E VALUTAZIONE STRUMENTALE DEL RECUPERO DELLA PROGRESSIONE DEL COP DOPO CORREZIONE CHIRURGICA SEGUITA DA TRATTAMENTO RIABILITATIVO, Università di Padova (direttore corso di specializzazione: Prof. Stefano Masiero)

Cinzia Bonanni, L’ESOSCHELETRO NEL PROGETTO RIABILITATIVO INDIVIDUALE DI PAZIENTI CON MIELOLESIONE: STUDIO OSSERVAZIONALE E ANALISI CRITICA PER LA MESSA A PUNTO DI UN PROTOCOLLO DA APPLICARE E CONDIVIDERE NELLA PRATICA CLINICA, Università di Roma Tor Vergata (direttore corso di specializzazione: Prof. Calogero Foti)

Elena Magelli, LA FUNZIONE MOTORIA DELL’ARTO SUPERIORE NELL’IDROCEFALO NORMOTESO IDIOPATICO: PROPOSTA DI PROTOCOLLO VALUTATIVO E RIABILITATIVO INTEGRATO, Università di Bologna (direttore corso di specializzazione: Prof.ssa Maria Grazia Benedetti)    

Lorenzo Latini, IL TRATTAMENTO SCIENCE VISION TRAINING MIGLIORA L’EQUILIBRIO IN SOGGETTI AFFETTI DA SCLEROSI MULTIPLA: STUDIO CONTROLLATO DELLA NEUROPLASTICITÀ, Università delle Marche (direttore corso di specializzazione: Prof.ssa Maria Gabriella Ceravolo)

Antonella Vertuccio, FATTORI DEMOGRAFICI E CLINICI POSSONO ESSERE CONSIDERATI PREDITTIVI DEI RISULTATI DELLA TERAPIA CON ONDE D’URTO FOCALIZZATE IN PAZIENTI CON FASCITE PLANTARE? ANALISI MULTILIVELLO, Università di Roma La Sapienza (direttore corso di specializzazione: Prof.ssa Mariachiara Vulpiani)         

Christian Avvantaggiato, LOCALIZED MUSCLE VIBRATION IN THE TREATMENT OF MOTOR IMPAIRMENT AND SPASTICITY IN POST-STROKE  PATIENTS: A SYSTEMATIC REVIEW AND META-ANALYSIS, Università di Foggia (direttore corso di laurea: Prof. Pietro Fiore) 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright