The news is by your side.

RODI/ FOCOLAIO IN “RSA” ESEGUITI SUBITO 156 TAMPONI

406

Nuovo focolaio Covid in una RSA (residenza sanitaria assistenziale) di Rodi Garganico; con­tagiato anche un amministratore comu­nale. Lo ha rivelato il sindaco Carmine D’Anelli che ha voluto precisare come la situazione sia per ora sotto controllo. «Siamo stati informati di un operatore che aveva avuto dei problemi» ha detto il primo cittadino «e abbiamo immedia­tamente comunicato la situazione, che a nostro avviso è preoccupante, all’Asl di Foggia. Poi ci siamo adoperati per ef­fettuare 156 tamponi alle persone rico­verate e agli operatori della clinica».

Dai risultati dei tamponi, si è potuto constatare che alcune persone, fra ri­coverati e personale sanitario, sono ri­sultati positivi. «Erano risposte che non avremmo voluto» ha aggiunto il sindaco «ma ci siamo subito attivati per adottare e mettere in campo le procedure pre­viste dai vari protocolli. Devo precisare che la maggior pare dei tamponi ha dato esito negativo, mentre alcuni sono ri­sultati positivi, anche se purtroppo al­cuni tamponi che inizialmente erano negativi dopo qualche giorno sono di­ventati anch’essi positivi». Tra i dipen­denti della «Rsa» risultati positivi c’è anche un amministratore comunale. Precauzionalmente, sono stati sottopo­sti a tampone tutti gli amministratori e altre persone presenti presso l’edificio comunale. «Per avere la certezza di ave­re tutto sotto controllo, saranno effet­tuati i tamponi molecolari presso il drive-through di Lido del Sole» ha prose­guito D’Anelli, che ha poi spiegato come sia rientrata nella normalità relativa al focolaio esploso due mesi fa nella scuola primaria di Rodi Garganico: «non ab­biamo più contagi nella scuola; e i bam­bini sono tutti diventati negativi e con essi anche i genitori».

Antonio Villani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright