The news is by your side.

ORMAI DA QUASI OTTO MESI UN CITTADINO DI PESCHICI, VINCENZO CASTALDO, SEPARATO DALL’EX COMPAGNA, NON VEDE LA FIGLIA DI OTTO ANNI.

909

Riceviamo e pubblichiamo

A ottobre scorso, in occasione del compleanno della piccola, il padre ha consegnato ad una maestra il regalo per la figlia. Inutile evidenziare la disperazione di un padre privato dell’affetto della figlia.

Con provvedimento del 3 novembre 2020 il Tribunale di Foggia ha stabilito che, in via provvisoria, gli incontri tra padre e figlia debbano avvenire per il tramite del Consultorio familiare, essendo trascorsi parecchi mesi dall’ultimo incontro.

Cionostante, fino ad oggi nessun incontro è avvenuto.

L’avvocato del Sig. Vincenzo CASTALDO, Giuseppe FALCONE, in data 12.12.20 ha sollecitato il Tribunale, considerato che il padre ha continuato a non vedere la figlia, nonostante quanto disposto giudizialmente, chiedendo il trasferimento della competenza ad altro Consultorio (qualche giorno prima era stato già sollecitato il Consultorio).

Con provvedimento del 15.12.20 il Tribunale di Foggia ha disposto un “immediato impulso” da parte del Consultorio di Vieste.

Mancano tre giorni al Santo Natale e probabilmente il padre non potrà vedere la figlia neppure in questa occasione.

“Tutti i padri del mondo hanno diritto di vedere i propri figli e tutti i figli del mondo hanno il diritto di abbracciare i padri, non solo a Natale”, dichiara CASTALDO.

Speriamo che alla piccola Babbo Natale possa regalare un incontro col padre.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright