The news is by your side.

S. NICANDRO/ TOCCHERÀ AL VICESINDACO CATALUDDI PROSEGUIRE L’ATTIVITÀ DOPO LA MORTE DEL SINDACO CIAVARELLA

232

L’am­ministrazione comunale di San Meandro Garganico, attualmente in carica dopo la scomparsa del sindaco Costantino Ciavarella, continuerà a reggere le sorti della città fino alle prossime elezioni.

Lo dichiara il vicesindaco Carmela Ca­taluddi a nome di tutta la giunta e la maggioranza di governo.

“L’attuale amministra­zione comunale – dichiara Cataluddi – continuerà, fino alle prossime elezioni, ad amministrare la città con­tinuando il lavoro del no­stro sindaco per tenere sem­pre alto il suo nome, se­guendo il suo esempio di serietà, responsabilità ed umiltà sempre per la tutela della legalità e del bene comune.”

E sarà proprio la Cataluddi a guidare il governo visto che i regolamenti degli Enti locali stabiliscono che in questi casi il vi­cesindaco assume tutti i poteri del sindaco, con il solo limite temporale: si vota cioè, alla prima data utile, che sarà probabilmente l’ultima domenica di maggio (salvo slittamenti a settembre dovuti all’emergenza Covid-19).

In caso di dimissioni del vicesindaco reg­gente, invece, interviene il Prefetto con la nomina del commissario prefettizzio che so­stituisce sindaco e giunta per proseguire l’ordinaria amministrazio­ne del Municipio, mentre re­sta in carica il consiglio co­munale anche in questo caso per la sola ordinaria ammi­nistrazione.

Terza opzione: le dimis­sioni dei consiglieri, o di al­meno 9 di essi, che provo­cherebbe in questo caso lo scioglimento anticipato del consiglio comunale con la nomina di un commissario prefettizio fino alle elezioni. I prossimi giorni potrebbero essere cruciali per sapere se questa maggioranza resterà compatta fino alla fine o se i numeri non saranno maggioritari potrebbe arrivare il commissario nominato dal prefetto di Fog­gia.

Als


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright