The news is by your side.

Vico/ Riaprono le scuole con doppia opzione per tutti gli studenti.

266

«Ho deciso di non prorogare ulterior­mente l’ordinanza di sospensione della didattica in presenza per le scuole di Vico. Da domani, come del resto da ordinanza emanata dal presidente della Regione Puglia, a seconda della scelta dei loro genitori, gli alunni delle scuole elementari e medie potranno fre­quentare in presenza oppure continuare a seguire le lezioni da casa. Sarà cura dei genitori, nel secondo caso, comunicare alla scuola la richiesta della didattica integrata». Lo ha detto il sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino che ha aggiunto: «per l’asilo comunale e la scuola materna non vige alcun obbligo, dunque saranno i genitori a scegliere se portare i propri figli a scuola. Anche per le scuole secondarie superiori, e quindi per l’istituto Virgilio Marone, valgono le disposizio­ni della Regione: dal 25 gen­naio e fino al 30 gennaio, il 100% delle attività sarà svolta tramite il ricorso alla didattica digitale integrata».

«Resta sempre garantita» ha proseguito il primo cittadino «la possibilità di svolgere at­tività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per mantenere ima relazione educativa che realizzi l’effet­tiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dai decreti e ordinanze ministeriali, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale integrata; da lunedì 1 febbraio a tutto il 6 febbraio, l’attività didattica in presenza potrà svolgesi nel limite del 50% della popolazione scolastica. A tal fine, nell’ambito della propria au­tonomia, le istituzioni scolastiche organizzano le attività, applicando preferibilmente la percentuale ad ogni singola classe e garantendo comunque la didattica digitale integrata per tutti gli studenti le cui famiglie ne facciano richiesta, tenendo presente che a coloro che hanno chiesto la didattica digitale integrata, non può essere imposta la didattica in presenza. Tale scelta è esercitata una sola volta e per l’intero periodo di vigenza delle presenti disposizioni, salvo deroga rimessa alle valutazioni del Dirigente scolastico. Anche io sono un genitore. Per i nostri figli anche per la prossima settimana, io e mia moglie» ha concluso Sementino «abbiamo scelto di continuare con la didattica integrale a distanza; l’ordinanza del presidente Emiliano dà anche questa possibilità. Ogni genitore saprà valutare con at­tenzione e serenità la scelta da prendere per i propri figli, in base alle necessità dei ragazzi e del nucleo familiare».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright