The news is by your side.

ARRIVANO GLI SPAZZINI DEL MARE: 32 NAVI RIPULIRANNO LE COSTE. ANCHE QUELLE DEL GARGANO

280

Via la spazzatura dalle coste e dai mari italiani. Anche il mare del Gargano sarà interessato. Una flotta di imbarcazioni pattuglierà ogni giorno gli 8000 km di coste del nostro paese per recuperare i rifiuti presenti. Ad annunciarlo è stato il Ministro dell’ambiente Costa sul proprio profilo Facebook. Le attività di pulizia sono il frutto di un accordo tra il Ministero e il consorzio Castalia.


Se ne parlava già da tempo, a dicembre la stessa Castalia aveva fatto sapere dell’avvio del nuovo servizio antinquinamento marino del ministero dell’Ambiente. Ora 32 imbarcazioni sono al lavoro ogni giorno, meteo permettendo, in tutta Italia. Veri e propri spazzini del mari che pattuglieranno le coste fino al 2023.

Le navi Castalia sono specializzate nel contenimento e nel recupero di idrocarburi e di sostanze derivate e di oli minerali nelle acque ma dal 2021, quelle noleggiate dal Ministero dell’ambiente, avranno un altro importante compito: raccogliere i rifiuti marini galleggianti e in particolare quelli in plastica, sia in aree marine protette che in aree antistanti le foci dei fiumi. Il problema del marine littering, l’inquinamento marino, ci riguarda molto da vicino. Il nostro paese infatti vanta migliaia di km di coste purtroppo sempre più invase dai rifiuti e in particolar modo dalla plastica. Nonostante gli interventi e la sensibilizzazione, il nostro oro blu è sempre più contaminato e deturpato. Da qui la decisione del Ministero di cercare di ripulirlo, letteralmente, pattugliando ogni km di costa, giorno dopo giorno.

Il Ministero dell’ambiente ha sottoscritto un accordo con Corepla in forza del quale sarà avviato un progetto sperimentale di riciclo della plastica recuperata in mare dalla flotta.

Di certo non basterà ad eliminare tutti i rifiuti dai mari italiani ma le navi Castalia daranno comunque un grande contributo.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright