The news is by your side.

IL 730 PRECOMPILATO, SARÀ A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI A PARTIRE DAL 30 APRILE 2021.

206

Nella precompilata 2021 saranno presenti i dati della Certifi­cazione Unica, i compensi di lavoro autonomo, i compensi corrisposti per l’attività libero professionale, i dati relativi alle locazioni brevi. Nella Cer­tificazione Unica saranno, inoltre, indicati il reddito di lavoro dipendente o di pensione, le ritenute Irpef, le trat­tenute di addizionale regionale e comunale, i compensi di la­voro autonomo occasionale, i premi di risultato, i rimborsi di oneri erogati dal datore di lavoro e i dati dei familiari a carico. Oltre ai vari redditi a conoscenza dell’Agenzia delle entrate, in precompilata saranno indicati anche i vari oneri deducibili/detraibili dal reddito del contribuente com­prese le spese sanitarie, fu­nebri, universitarie, scolasti­che.

Non saranno riportati, nella precompilata, i redditi che de­rivano da pensioni estere e quelli di terreni e fabbricati situati all’estero, nonché i red­diti di capitale certificati.

Si potrà accedere alla pre­compilata 730 tramite il si­stema Pubblico di Identità Di­gitale (Spid), la Carta d’iden­tità elettronica (CIE), la Carta nazionale dei servizi (CNS), le credenziali dei servizi telema­tici dell’Agenzia delle Entrate ossia Entrate o Fisconline. Le modifiche e l’invio saranno ammesse dopo circa due set­timane. Chi presenta il 730 precompilato senza modifiche o con modifiche che non in­cidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, non sarà sottoposto a controllo for­male.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright