The news is by your side.

RODI/ NUOVO LOOK PER LIDO DEL SOLE AL VIA LA RACCOLTA DIFFEWRENZIATA. DUE INTERVENTI IMPORTANTI IN VISTA DELLA STAGIONE TURISTICA

150

Oltre un milione di euro per rifare il look a “Lido del Sole”, lo­calità balneare a di Rodi Garganico. Saranno asfaltate nu­merose strade, poi la sosti­tuzione di oltre 150 pali dell’il­luminazione pubblica. Una vera e propria riqualificazio­ne turistica per ima località che ospita migliaia di turisti durante i periodi estivi. Sod­disfatto il sindaco rodiano, Carmine D’Anelli, per un pro­getto voluto dalla sua am­ministrazione e finanziato dalla Regione Puglia. «Un mi­lione 152 mila euro che fi­nalmente serviranno a cam­biare totalmente volto alla no­stra meta turistica – ammette il primo cittadino -. La si­nergia tra Comune, Atas ed operatori turistici ha vinto. Ha vinto l’impegno. Ha vinto la tenacia ma soprattutto il lavoro di squadra. Un grazie immenso e sincero al vice- presidente della Regione Puglia, Raffaele Piemontese che ancora una volta ha dimo­strato di essere vicino alla sua e nostra terra con impegno e dedizione».

E da qualche settimana tut­to il fabbisogno energetico della cittadina di Rodi Garganico è soddisfatto da ener­gia proveniente dalle fonti rinnovabili. A Rodi Garganico, quindi, si stanno adot­tando una serie di accorgi­menti per risparmiare sui consumi energetici, con ri­cadute positive in primo luo­go sull’economia domestica e pubblica, ma anche sull’am­biente e sulla qualità della vita. Partita anche la raccolta differenziata. L’amministra­zione comunale, con apposita pubblicità, ha informato i cittadini sui giorni della rac­colta. Il lunedì con plastica e metalli, il martedì e sabato con organico e umido, poi il mercoledì per l’indifferenzia­to, il venerdì carta e vetro. Gli ingombranti (rifiuti di appa­recchiature elettriche ed elet­troniche) e sfalci di potatura andranno esposti a livello stradale nelle adiacenze del personale numero civico per un massimo di 2 pezzi. Gli indumenti usati potranno es­sere conferiti mediante gli ap­positi contenitori stradali. I rifiuti urbani pericolosi, potranno essere conferiti diret­tamente presso le rivendite di tali prodotti o per alcuni si possono conferire anche al centro di raccolta.

Insomma, interventi tesi a migliorare la vivibilità dei due centri in vista dell’esta­te.

A.L.S.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright