The news is by your side.

VACCINI/ OLTRE 78 MILA PUGLIESI IMMUNIZZATI CON LA SECONDA DOSE

89

Altri duecentomila hanno ricevuto la prima dose (Pfizer il vaccino più utilizzato).

In Puglia sono 277.019 i vaccini somministrati complessivamente; 78.549 sono i cittadini che hanno completato il ciclo vaccinale con l’inoculazione della seconda dose. È quanto si legge nel report della Regione Puglia aggiornato a ieri. Il vaccino Pfizer è quello più utilizzato al momento, sono 237.336 le dosi somministrate. Segue AstraZeneca con 30.020 dosi inoculate; si tratta del vaccino che in questo momento viene impiegato per il personale scolastico e forze dell’ordine. Infine Moderna con 9.663 dosi utilizzate.

«Contiamo di vaccinare 5.300 persone entro fine marzo»

Intanto è partita la campagna di vaccinazione di tutto il personale docente e non docente degli atenei e delle sedi accademiche baresi, che comprenderà Università degli Studi Aldo Moro, Politecnico, Lum, Conservatorio, Accademia delle Belle Arti e Facoltà teologica pugliese. «Entro la fine di marzo contiamo di vaccinare 5.300 tra docenti e personale universitario», assicura il professor Silvio Tafuri, professore associato di Igiene dell’Università di Bari, alla guida della control room Covid e responsabile del punto vaccinazioni del Policlinico di Bari. Le somministrazioni sono cominciate ieri. «Stiamo provvedendo a vaccinare circa 250 persone al giorno tra Università e Politecnico – spiega Tafuri – . La campagna per la prima andrà avanti fino al 31 marzo, mentre per il secondo si dovrebbe chiudere il 23 marzo». Secondo Tafuri «le strutture per l’istruzione possono essere veicolo di amplificazione dell’infezione ed è giusto che i lavoratori siano protetti, considerato il rischio della circolazione del virus nella struttura stessa».

corrieredelmezzogiorno


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright