The news is by your side.

LA CASSAZIONE: E’ REATO FARE LA CORTE OSSESSIVA A UNA PERSONA

251

Fare la corte ossessiva a una per­sona è reato. Lo ha stabilito la Cas­sazione ribadendo che «Configura il reato di molestie un corteggiamento ossessivo e petulante, volto ad in­staurare un rapporto comunicativo o confidenziale con la vittima, manifestamente a ciò contraria, realizzato mediante una condotta fastidiosa, pressante e diffusa reiterazione di sequenze di saluto e contatto, in­vasive dell’altrui sfera privata, con intromissione continua, effettiva e sgradita nella vita della persona offesa e lesione della sua sfera di li­bertà». Saluti insistenti e confidenziali con modalità invasive della sfera della riservatezza, incontri non casuali e cercati nel bar, tentativi di approcci o soste continue sotto casa della vit­tima integrano, secondo gli Ermellini il reato di molestie.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright