The news is by your side.

SUA ECCELLENZA LA… RIPARTENZA. TISCI: “SÌ, ORMAI CI SIAMO” IN CAMPO DALL’11 APRILE?

207

Fugati gli ultimi dubbi, i Dilettanti tornano in campo. Anche se non sarà tutto il mo­vimento a beneficiarne, considerato che dal­la Promozione in giù se ne riparlerà solo a set­tembre prossimo. Si spera.

Il via libera è arrivato dal Consiglio della LND dello scorso 10 marzo, presenti i vertici fede­rali, con i presidenti dei diversi Comitati col­legati invece in remoto. La Lega ha sancito l’autonomia delle singole regioni, ogni Comi­tato ha presentato la propria proposta per la ripresa dei rispettivi campionati, ora le docu­mentazioni sono al vaglio di Federcalcio e Coni. La Figc a strettissimo giro dovrà appro­vare le disposizioni scaturite dal consiglio di­rettivo, mentre il Comitato Olimpico nel con­siglio nazionale del 16 marzo prossimo ratifi­cherà definitivamente il documento per ii preminente interesse nazionale, con tutti i crite­ri adottati e recepiti. All’appello mancano questi ultimi step, poi finalmente a distanza di quattro mesi anche l’Eccellenza pugliese po­trà ripartire: “Aspettiamo il disco verde da par­te della Figc-conferma il numero uno del Co­mitato Regionale Puglia LND Vito Tisci- do­podiché riprenderanno gli allenamenti collet­tivi e, a seguire, il campionato. Anche se bi­sogna fare sempre i conti con l’emergenza sanitaria e con i preoccupanti dati in rialzo della pandemia”. La data da cerchiare in ros­so sul calendario è quella di domenica 11 aprile. Quante squadre si riallineeranno ai nastri di partenza è prematuro dirlo: “ho inol­trato una lettera ad ognuna delle 27 società partecipanti nella quale chiedo conferma del­la prosecuzione dell’ attività entro lunedì 15 marzo prossimo. Chi dovesse rinunciare do­vrà in ogni caso pagare la tassa d’iscrizione relativa alla stagione 2020/2021 ed in più non potrà richiedere un eventuale ripescaggio per i prossimi due anni”. Tisci, insomma, ha posto dei paletti: “Inevitabile, anche se dalle telefonate intercorse con i presidenti ho re­cepito il desiderio di tornare in campo. E que­sto credo che sia un segnale importante per il movimento calcistico pugliese”. Si ripartirà dalla 5A giornata, e si disputerà soltanto il gi­rone d’andata. Le prime quattro classificate dei due gironi disputeranno i successivi pla- yoff con la formula della prima contro la quar­ta, e della seconda contro la terza, le vincen­ti quindi si sfideranno nella finalissima che de­creterà la promozione in serie D: “Credo però che anche la formazione che uscirà sconfitta dalla finalissima potrà avere qualche chance a disposizione per essere ripescata. Questo perché dovrebbero esserci dei posti vacanti in Friuli ed in Umbria, dove il campionato non ricomincerà. La seconda promozione in Pu­glia – prosegue Tisci – è invece un mio chiodo fisso ed è un risultato che voglio portare a ca­sa. Ci lavorerò, il mio impegno è assicurato”.

Non ci saranno invece retrocessioni, il che to­glierà un po’ di pepe al torneo: “Dobbiamo ri­spettare i paletti imposti dalla Lega. Sono già consapevole che l’interesse lo ruberanno le formazioni che puntano al salto di categoria, tutte le altre schiereranno molti giovani. Per questa stagione va bene così, bisogna ac­contentarsi”. Confermato, invece, lo stop per tutte le categorie dalla Promozione in giù, e per i campionati Juniores della serie D: “Mi di­spiace tanto per tutte quelle squadre che volevano ripartire, per quelle che hanno fatto in­vestimenti importanti e peri tanti giovani che resteranno a guardare – conclude Tisci -. È una scelta dolorosa che abbiamo preso a ma­lincuore nel Consiglio Direttivo, e che non è dipesa dalla nostra volontà. Purtroppo per questi campionati non è stato possibile rico­noscere l’interesse nazionale”.

Fabio Trallo

l’attaccom


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright