The news is by your side.

XXVI GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

242

“A ricordare e riveder le stelle – cultura e memoria”: questo il tema che accompagnerà la XXVI Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa Libera e da Avviso Pubblico in collaborazione con Rai Per il Sociale e sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. La Giornata della Memoria e dell’Impegno ricorda tutte le vittime innocenti delle mafie, oggi riconosciuta per legge, e rinnova in nome di quelle vittime l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata e alla corruzione.
Iniziative di riflessione in presenza si svolgono in Puglia come in tutta Italia con prevedono la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie, dinanzi a spazi culturali come teatri, cinema, musei, biblioteche con la partecipazione di un numero estremamente limitato di persone, distanziate tra loro, con l’uso della mascherina protettiva e nel pieno e rigoroso rispetto delle normative anti-covid vigenti.
La scelta è ricaduta sui luoghi di cultura, perché la cultura in questo anno di pandemia è stata spesso penalizzata e messa ai margini, ritenuta non essenziale, invece è fonte primaria per l’evoluzione umana. La cultura è capace di svegliare le coscienze, seminare responsabilità e generare partecipazione. È ingrediente fondamentale per la lotta alle mafie e alla corruzione, scintilla di memoria e impegno sociale.
Saranno oltre 1000 i nomi delle vittime innocenti delle mafie, semplici cittadini, magistrati, giornalisti, appartenenti alle forze dell’ordine, sacerdoti, imprenditori, sindacalisti, esponenti politici e amministratori locali morti per mano delle mafie solo perché, con rigore, hanno compiuto il loro dovere.
A Bari sotto il porticato del Teatro Piccinni sabato 20 marzo si è tenuto un momento di ricordo delle vittime innocenti delle mafie e la lettura dei nomi alla presenza di familiari di vittime innocenti e di alcuni magistrati. La lettura dei nomi si è svolta anche a Brindisi presso il Teatro Verdi, a Foggia presso la Comunità Emmaus, mentre a Lecce si è previsto un momento presso l’open space in piazza Sant’Oronzo. A Taranto si è già svolta la lettura con un incontro on line nel pomeriggio del 19 marzo.
In altre città della Puglia in cui sono presenti i presìdi di Libera, sono stati proposti prevalentemente incontri on line o elaborazioni video sui canali social, per manifestare l’adesione di ciascuno alla Giornata della memoria e dell’impegno.
Molte istituzioni scolastiche, inoltre, dal nord al sud della Puglia, hanno aderito alla proposta pensata per le scuole da Libera e diramata il 5 febbraio scorso tramite circolare del Ministero dell’Istruzione e hanno scelto di organizzare degli eventi on line, anche se sono in DDI, per celebrare la Giornata della memoria e dell’impegno. Alcuni hanno previsto un solo evento mattutino, altri anche 2 o 3 appuntamenti nei giorni a cavallo del week end in cui si celebra la giornata.
Dato che l’evento nazionale di Libera si terrà presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma a partire dalle 10.45 con diretta su Rai 3 a partire dalle 10.30, gli eventi mattutini termineranno tutti entro le 11.30, orario in cui è previsto l’ intervento da Roma di Luigi Ciotti.
Per la giornata di domenica 21 marzo Libera organizza momenti di raccoglimento. Sono previste deposizioni di fiori presso lapidi o strade intitolate a vittime innocenti delle mafie, sempre nel pieno rispetto dei decreti vigenti.
Si segnala, inoltre, che a livello nazionale anche il mondo dello sport scende in campo: il Coni con Libera in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Molte federazioni e realtà sportive di promozione sociale vestiranno nel week end sportivo del 19-21 marzo una maglia simbolica con la scritta “Lo sport non vi dimentica”, come faranno i capitani delle squadre di Serie B e Lega Pro.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright