The news is by your side.

VACCINAZIONI, SI LAVORA NEL WEEKEND PER LA COPERTURA DELLA FASCIA OVER 80 E PAZIENTI ONCOLOGICI

209

La campagna vaccinale in Puglia prosegue con l’obiettivo di mettere in sicurezza entro la fine della settimana la fascia degli over80, dei malati oncologici in trattamento o che hanno terminato le cure negli ultimi sei mesi, dei pazienti con malattie rare e dei loro caregiver. In campo ci sono anche i medici di famiglia impegnati in tutta la regione a vaccinare ultraottantenni non deambulanti e pazienti con elevata fragilità. Fino alle 17,00 di ieri in Puglia sono state somministrate 716.214 dosi.

La Asl di Foggia comunica che ha preso il via la “tre giorni” dedicata alle vaccinazioni delle persone ultraottantenni, delle persone affette da disabilità grave e dei loro caregiver e familiari conviventi per ricevere la prima dose. Oggi è stata sperimentata la vaccinazione nel primo drive through vaccinale della Puglia, a Foggia. Sono oltre 100 le persone vaccinate senza scendere dalla loro auto, le operazioni sono ancora in corso.

I medici di medicina generale hanno ritirato oggi oltre 600 dosi per le persone  estremamente fragili e per le vaccinazioni a domicilio.

Nel dettaglio: ad oggi sono state somministrate in tutto 119.124 dosi di cui 77.433 prime dosi e 41.691 seconde dosi. Gli ultraottantenni che hanno ricevuto la prima dose sono 29.919; di questi, 20.982 hanno ricevuto anche la seconda. Sale a 3.169 il numero delle persone di età compresa tra 70 e 79 anni che hanno già ricevuto la prima dose.

Prosegue senza sosta al Policlinico Riuniti di Foggia la campagna vaccinale dei soggetti in condizioni di estrema vulnerabilità e di disabilità grave.

Hanno già ricevuto la prima dose 185 pazienti emodializzati, 266 pazienti portatori di trapianto renale ed epatico o candidati a trapianto, 34 talessemici, 41 oncoematologici, 60 oncologici. Sono stati vaccinati anche 150 conviventi di persone fragili.

Oggi sabato 10 aprile, nelle agende degli ambulatori vaccinali della U.O.C. Igiene dell’Ospedale Colonello D’Avanzo, sono programmati 30 pazienti in trattamento radioterapico.

Nella settimana dal 12 aprile al 19 aprile è previsto il completamento della chiamata di altri 500 pazienti oncologici con i relativi caregiver e il prosieguo dell’offerta alla popolazione residente con il passaggio alla vaccinazione delle persone tra 70 e 79 anni.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright