The news is by your side.

GARGANO MITI E LEGGENDE: “IL LAGO E LA CITTÀ SCOMPARSA”, SABATO 24 APRILE LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO ONLINE

224

La rassegna “Gargano miti e leggende” del blog Amara Terra Mia comincia con la presentazione del libro di Vito Carrassi sulla leggenda di Uria, città che i racconti popolari vogliono scomparsa in seguito ad un evento disastroso che diede origine al Lago di Varano.

Sabato 24 aprile, in occasione della settimana della festività del SS. mo Crocifisso di Varano, il blog Amara Terra Mia in collaborazione con le Pro Loco di Ischitella, Carpino, Cagnano Varano e la Pia Unione del SS. Crocifisso di Varano, presenteranno l’ultimo libro di Vito Carrassi “Il lago e la città scomparsa. Una leggenda eziologica nel Gargano settentrionale”, ricerca antropologica tra i racconti orali sulla scomparsa della città localmente conosciuta come Uria.

Un lavoro di raccolta, studio, e analisi, quello del ricercatore nelle discipline demo etnoantropologiche Vito Carrassi, che va oltre i confini regionali e nazionali ponendo la leggenda di Uria nel panorama mondiale popolare dei “racconti di fondazione”.

Curiosità, testimonianze, analogie e confronti saranno al centro della presentazione, con il contributo delle Pro Loco e della Pia Unione quali rappresentanti delle comunità locali che ancora tramandano questi racconti.

L’autore racconterà delle fasi del suo lavoro di ricerca cominciato nel 2018, a partire dalla campagna di rilevazione tra le campagne e i borghi di Cagnano, Carpino, Ischitella e Rodi, durante la quale ha raccolto le innumerevoli versioni della leggenda di Uria: – Si tratta di una leggenda eziologica, ovvero di un racconto che spiega le origini di un luogo o le cause di un fenomeno, – racconta il ricercatore di origini garganiche Vito Carrassi, – mescolando storia, mito e credenze popolari, questa leggenda narra un evento memorabile, la scomparsa di un’antica e ricca città, Uria (biblicamente punita con un diluvio per i peccati dei suoi abitanti), e la conseguente origine del lago, dei paesi circumlacuali e del santuario dell’Annunziata. Una leggenda affascinante e densa di significati, che ci invita a riflettere sui rapporti che intessiamo con i nostri luoghi e sull’impatto che il paesaggio ha nelle vicende umane. –

La partecipazione, gratuita e aperta a tutti, si terrà in live streaming alle 18.30 di sabato 24 aprile sulla pagina Facebook del blog Amara Terra Mia all’indirizzo www.facebook.com/amaraterramia.

scheda_Il-lago-e-la-citta-scomparsa


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright