The news is by your side.

VIESTE E LA TARANTELLA DEL GARGANO SU RAI PARLAMENTO

355

Tarantismo e musicoterapia : la tarantella del Gargano è il tema della trasmissione di Rai Parlamento registrata a Vieste e in onda il 27 aprile alle ore 10,55 su RAITRE PARLAMENTO. Il Presidente dell’Associazione Onlus il Centro del Sorriso il pianista Paolo Curatolo ideatore della musicoterapia di risonanza e della panca di risonanza corporea multicromatica è approdato a Vieste per far conoscere le bellezze storiche artistiche e paesaggistiche del paese attraverso il motivo promotore della musica e il suo potere terapeutico già conosciuto in passato attraverso il fenomeno del tarantismo. La danza della tarantella mezzo di liberazione dalla monotonia del lavoro nei campi accompagnata da strumenti tradizionali vedrà in trasmissione il gruppo folk “Vestesen”, diretto dal fisarmonicista Giovanni delle fave. La tarantella di Rossini eseguita al pianoforte dal pianista Curatolo e il violoncellista Omar Careddu.Il programma che andrà in onda su Rai Tre Parlamento il 27 aprile alle ore 10:55 con la regia della dott.ssa Marina Giraldi rientra nel ciclo di trasmissioni Rai Nazionali dell’associazione il centro del sorriso (con sede in Puglia) che ha tra gli obiettivi principali la diffusione e promozione della cultura musicale, delle tradizioni musicali popolari e della Musicoterapia applicata al fine della sensibilizzazione allo studio e alla ricerca sulla musica come mezzo terapeutico. Nella trasmissione vari e interessanti sono stati gli interventi che hanno visto la partecipazione di Pietro Loconte dirigente dell’istituto comprensivo Rodari Alighieri spalatro di Vieste . Rossella Falcone Assessore al Turismo del comune di Vieste, che ha illustrato le tradizioni cultural- popolari legate alle bellezze paesaggistiche del territorio, Francesco Nasuti etnomusicologo. Carmen De Ronzo cantante del gruppo folk Vestesen diretto da Giovanni delle Fave. Il Presidente dell’Associazione Onlus il Centro del Sorriso,Paolo Curatolo e Omar Careddu violoncellista.Un’altra importante finestra che si apre sulla città di Vieste, alla vigilia di una stagione estiva che tutti si augurano possa rappresentare la rinascita dell’economia turistica, ad iniziare dall’assessore al turismo Rossella Falcone. “Nel corso del mandato che sta per concludersi abbiamo riservato alla valorizzazione dell’ insieme di tradizioni, riti, consuetudini locali, un’attenzione particolarmente mirata e meticolosa. Abbiamo destinato ad ogni loro espressione ulteriori e cospicui contributi, patrocinato iniziative, promosso sinergie e battage mediatico, tutti mirati ad accrescere quell’attivismo di associazioni e comitati volto a conservare spirito, carisma e memoria storica di tutte le nostre antiche tradizioni in un percorso di simbiosi con un territorio ricchissimo di bellezze naturali e di richiami ancestrali. Siamo una generazione di 40enni che amministra un città come Vieste, binomio di natura e cultura; rappresentiamo il crocevia tra le generazioni più adulte, che custodiscono intatto il ricordo delle tradizioni più antiche, e quelle più giovani che necessitano di conoscerle per preservarle nel patrimonio della città.E’ con questa consapevolezza che abbiamo rivalutato tradizioni come la Fanoja di San Giuseppe, abbiamo contribuito ad esaltare il carisma delle ricorrenze patronali, soprattutto quella di S. Maria di Merino col suo suggestivo pellegrinaggio della Madonna celebrato in scampoli di territorio di una bellezza mozzafiato, non trascurando quella radicata di S. Giorgio Martire e delle altre festività minori.La collaborazione con l’associazione Centro per il Sorriso, nell’ambito del progetto di valorizzazione della cultura garganica di cui Vieste è fortemente impregnata, culminata con la performance di musicoterapia del Maestro Curatolo nella magica cornice del fronte Faro di Vieste, costituisce un ulteriore importante tassello di quel percorso di instancabile promozione del binomio fra bellezza naturale e memoria culturale strategico per il futuro turistico di Vieste”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright