The news is by your side.

Monte Sant’Angelo – I DUE CIMITERI SENZA LOCULI: A COSA MIRA LA GIUNTA COMUNALE?

329

In un precedente comunicato abbiamo denunciato il colpevole ritardo con cui la Giunta Comunale ha indetto la nuova gara di appalto per la gestione dei servizi cimiteriali, il cui contratto scade il 15 maggio 2021.

Ora ci sembra giusto che i cittadini siano informati su come sono stati gestiti tali servizi in quattro anni dell’Amministrazione d’Arienzo.

In questo periodo sono state effettuate più di 250 estumulazioni. La ditta appaltatrice, puntualmente retribuita, ha collocato i resti dei defunti nei loculi dell’Ossario cimiteriale senza apporvi la maggior parte delle lapidi.

Chi ha certificato la regolare esecuzione delle prestazioni di contratto, rendendo opportuna e legittima la liquidazione della spesa alla ditta appaltatrice?

Ogni anno si verificano ormai tra i 190 e i 200 decessi. I loculi, che potrebbero essere interessati da ulteriori estumulazioni sono, invece, pochissimi.

Con l’operazione delle estumulazioni il Comune in questi quattro anni ha incassato ingenti somme (diverse centinaia di migliaia di euro!). Dove sono finiti tanti soldi? Perchè non sono stati reinvestiti nel cimitero?

Data la situazione attuale di carenza di loculi in rapporto all’andamento ineludibile dei decessi, c’è il rischio che purtroppo i prossimi defunti non potranno essere tumulati.

Assai grave è anche la condizione del cimitero della Frazione di Macchia, dove non ci sono loculi liberi e disponibili, tanto è vero che alcune settimane fa un defunto di Macchia è stato tumulato nel cimitero di Manfredonia.

Perchè in questi ultimi due anni non è stata attivata la procedura di costruzione di nuovi loculi?

Il Comune di Monte Sant’Angelo da sempre, e con le Amministrazioni di diverso orientamento politico, ha costruito e concesso direttamente i loculi cimiteriali senza andare incontro a improvvise crisi di loro disponibilità.

Pertanto, ci viene il sospetto che, sulla base di una situazione di emergenza delle sepolture che si verrà a creare nei prossimi mesi, l’Amministrazione comunale potrebbe incaricare ditte private di costruire e vendere i loculi, cancellando la nostra tradizione che vede il Comune esclusivo, diretto protagonista di questo servizio sociale. In tale malaugurato caso, come avviene in altri Comuni già da tempo, si potrebbe determinare anche da noi una situazione speculativa in danno della Comunità e dei singoli cittadini.

Non ci aspettavamo che il cimitero fosse reso “vivibile” secondo il proposito annunciato in una seduta del Consiglio Comunale dall’assessore Totaro. Tuttavia, speravamo che il Sindaco d’Arienzo e i suoi collaboratori fossero almeno in grado di assicurare una ordinaria e dignitosa gestione dei servizi cimiteriali.

Intanto, sarebbe utile che gli Amministratori della legalità si diano da fare per costruire in tutti e due i cimiteri i loculi necessari per i prossimi anni, confermando la loro concessione diretta da parte del Comune e senza intermediazione alcuna!

Forza Italia, Verso il Futuro, Lega – Monte Sant’Angelo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright