The news is by your side.

PADRE FRANCO MOSCONE LANCIA LA SFIDA ALLA MAFIA GARGANICA. “BASTA SILENZIO”

529

Nel giorno delle celebrazioni per l’apparizione dell’Arcangelo Michele, l’arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, Padre Franco Moscone, lancia l’ennesimo monito contro la criminalità che è tornata a colpire in Gargano. “A San Michele non chiediamo lumi solo per la pandemia, ma anche e soprattutto per sconfiggere un altro virus, quello della criminalità. Il Gargano è un territorio unico per bellezza, ma come abbiamo ascoltato, Michele non sta combattendo una guerra solo in cielo, ma sta combattendo anche sulla terra, sulla terra del Gargano. In meno di due anni, proprio in una delle borgate del nostro meraviglioso Gargano e del comune di Monte Sant’Angelo c’è stato un omicidio ed un tentato omicidio esattamente tre giorni fa. Sono continue e numerose le minacce fatte alla buona imprenditoria che su questo territorio cerca ogni giorno di emergere, e alle amministrazioni che cercano di rimettere in piedi una situazione difficile dopo che sono state sciolte per motivi d mafia (Monte, Mattinata e Manfredonia). Il bene – aggiunge l’arcivescovo – avrà la meglio sul male ma c’è bisogno di risposte. Il silenzio non aiuta”.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright