The news is by your side.

Vieste – SANTA MARIA DI MERINO, IL COMITATO FESTIVITA’ INVITA A RICORDARE SPIRITUALMENTE IL 9 MAGGIO CON UN DRAPPO AI BALCONI, UN CANTO, UNA LUCE

411

 “Profondamente amareggiati per non poter celebrare neanche quest’anno i festeggiamenti esterni in onore della Madonna di Merino, ci apprestiamo a vivere quella che dalla notte dei secoli per noi viestani è stata sempre una intensa giornata. In sottotono per la pandemia ancora troppo diffusa, ma il Nove maggio è festa e deve essere festa. Quest’anno, a dispetto di quanto accaduto lo scorso anno, non abbiamo sentito la mancanza delle celebrazioni liturgiche in presenza, se non fosse stato solo nel numero limitato degli ammessi in chiesa. Ci è mancata tuttavia la festa a Maria che da molti anni accompagnava tutte le sere del novenario e ci mancheranno fortemente le manifestazioni festaiole nel nostro centro abitato. Ma vogliamo dare ugualmente un tono di festa alla nostra città con gli echi dei canti alla Madonna e del suono della banda, come in tanti hanno inteso fare lo scorso anno. Invitiamo perciò tutti i viestani a diffondere, nei tradizionali giorni di festa, suoni bandistici e canti alla Madonna attraverso altoparlanti sistemati sui loro balconi. Ovviamente tutto dovrà avvenire in ore consone al riposo. Invitiamo inoltre, per il 9 maggio, ad addobbare i balconi con drappi lungo il percorso tradizionale della processione e ad accendere la sera luci e lumini. Sarà un modo spirituale per tenerci collegati al passaggio della Madonna che non percorrerà solo le strade di di cui siamo abituati, ma tutte le strade che vedono il nostro cammino e soprattutto percorrerà i nostri cuori nella speranza e certezza che questa sia davvero l’ultima volta che veniamo privati dalla festa in onore della nostra mamma celeste”.

IL COMITATOFESTIVITA SANTA MARIA DI MERINO


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright