The news is by your side.

MONTE S. ANGELO/ CAMPIONE DI LEGALITÀ? LA MACCHINA DELLA VERITÀ!

101

Ancora una volta il Sindaco d’Arienzo imposta la sua comunicazione su un espediente che non ha la forza di ingannare anche la persona più semplice e ingenua: lanciare la palla sugli spalti per evitare che si giochi la partita.

E qual è la partita? Quella, ormai ineludibile, della verità! Noi, comunque, non cadiamo nel tranello e ritorniamo sull’argomento della Legalità, che è uno dei principali problemi della nostra Comunità.

Il Sindaco d’Arienzo non risponde neanche a una delle dodici puntuali contestazioni delle Forze di Opposizione, così come non ha fatto chiarezza sulle reali motivazioni delle dimissioni dell’Assessore Agnese Rinaldi.

Non difende il suo operato sia perché non ha argomenti concreti per confutarli sia perché potrebbe attirare su di sé l’attenzione di altre autorità istituzionali. Eppure, si tratta di rilievi circostanziati che attengono alla sua attività amministrativa di questi quattro anni con il richiamo a norme e regolamenti non rispettati.

Il Sindaco d’Arienzo non tollera (altra nota del suo carattere!) che alcune Forze Politiche facciano opposizione. Desidererebbe “avere tutti ai suoi piedi”, semmai dando a ciascuno “un contentino”!

Il Sindaco d’Arienzo ignora che la Democrazia non è unanimismo, ma dialettica tra Forze Politiche diverse, tra maggioranza e opposizione.

È la stessa superficialità del capogruppo di Città Nuova che finge di non capire che nel 2017 l’elettorato ha bocciato due liste civiche e non una, cioè ha bocciato anche lui chiedendogli di stare all’Opposizione e non di entrare in maggioranza, come ha fatto!

Forza Italia, Lega e Verso il Futuro non contestano il diritto del Sindaco d’Arienzo di amministrare questa Città, ma esigono legittimamente che tale diritto sia esercitato nel pieno rispetto dei principi di legalità, di trasparenza e di imparzialità.

È ora che il Sindaco d’Arienzo capisca che è inutile giocare a nascondere le proprie responsabilità dietro il paravento degli appelli al bene della Città, che va garantito innanzitutto praticando la Legalità.

È ora che il Sindaco d’Arienzo si renda conto che, proprio in virtù del notevole consenso ricevuto dall’elettorato, ha il dovere di chiarire le questioni sollevate dalle Forze di Opposizione con parole chiare e argomentazioni documentate.

Quella che è in movimento non è la macchina del fango, ma semplicemente la macchina della verità!

Forza Italia, Verso il Futuro, Lega – Monte Sant’Angelo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright