The news is by your side.

ASL VICO DEL GARGANO/ UN’ESPERIENZA TERRIBILE CHE MERITA DI ESSERE CONDIVISA! (RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO)

394

NON possiamo restare in silenzio e SUBIRE. Tutti devono essere informati , tutti devono essere al corrente di ciò che accade. 

09/06/2021

P-E-N-O-S-O! QUALCOSA DI VERAMENTE VERGOGNOSO!

In data odierna mi sono recata all’ASL (Vico del Gargano), per effettuare un prelievo venoso, dopo aver saldato e atteso il mio turno, mi hanno fatta accomodare presso il laboratorio analisi. Arriva il dottore nominato “tecnico”, comunicando alle colleghe il suo disagio per la scomodità del turno di lavoro. Ignorando la mia presenza, dicendo che si era stancato di fare troppe cose e che era il caso di concludere con le analisi. Si rivolge a me, 

volgendo lo sguardo altrove (non avendo appunto coraggio di affrontare il discorso incrociando il mio sguardo), inventando delle scuse perché lui assieme alle sue colleghe dovevano andar via. Le colleghe hanno totalmente cambiato espressione in volto ed hanno abbandonato il laboratorio analisi, lasciando me (paziente). Chiedo il rimborso al Cup , tral’altro non era possibile dopo aver speso la somma di €60,12, entra una delle due infermiere (presenti nel laboratorio analisi) chiedendo alla receptionist “QUESTA ANCORA QUA STA?”

dopo essersi rifiutata di farmi le analisi, la Receptionist ha chiesto spiegazioni, l’infermiera palesemente impanicata, ha inventato scuse del tipo “Io? Io ho litigato col dottore, io gliele volevo fare le analisi”.

Ovviamente come vi ho già detto non è vero, come se non bastasse si è rivolta a me dandomi della “STRONZA”, “QUESTA È UN’ALTRA STRONZA CHE VUOLE FARMI PERDERE IL POSTO DI LAVORO”, perché avevo spiegato il motivo per cui non mi era stato effettuato il prelievo. Questa storia non finisce qui, è tempo di fare una pulizia, bisogna rimuovere il marciume che opera all’interno DELL’ASL DI VICO DEL GARGANO.

Non avrei fatto alcuna recensione tanto meno non avrei agito diversamente, ma dopo aver subito un danno morale da parte di un’ infermiera, credo sia il caso di prendere in mano questa situazione.

Una sola parola VERGOGNATEVI.

Questo è ciò che è accaduto all’interno della  sede. ASL ieri mattina. Erano tre operatori all’interno del laboratorio analisi, spiegando nel dettaglio due infermiere bionde ed un tecnico.

A titolo di turpiloquio, le parolacce e le volgarità ad oggi non sono più un reato, però ad oggi integrano solo estremi di un illecito civile.

In poche parole l’infermiera avendomi dato della : “STRONZA”, “QUESTA È UN’ALTRA STRONZA CHE VUOLE FARMI PERDERE IL POSTO DI LAVORO”, riceverà una sanzione ovvero una multa da parte del giudice che va dai €5.000 ai €10.000.

Chiedo cortesemente di prendere provvedimenti in modo che ciò che è già accaduto a me personalmente, non accada ad altra gente.

rebeccamaggiano9@gmail.com


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright