The news is by your side.

EMERGENZA ACQUA/ ALLARME SICCITA’. COLDIRETTI SPINGE PER IL PIANO PER LE STRUTTURE IRRIGUE

108

La siccità rappresenta l’evento climatico av­verso più rilevante per l’agricoltura pugliese con danni stimati in media in 70 milioni di euro all’anno so­prattutto per le quantità e la qualità dei raccolti. E’ quanto afferma la Coldiretti Puglia, in occasione della Giornata mondiale della desertifica­zione istituita dalla Nazioni Unite per il 17 di giugno. Per Coldiretti è necessaria una stretta per non perdere le ri­sorse e avviare immediata­mente nel 2021 il complesso piano per le infrastrutture ir­rigue in Puglia e le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, con un monitoraggio capillare e costante delle azioni richieste e messe in campo, secondo una tem­pistica certa. Per cogliere una opportunità unica Coldiretti ha elaborato e proposto per tempo un progetto concreto immediatamente cantierabile – aggiunge Coldiretti Pu­glia – per risparmiare l’acqua, aumentare la capacità di irri­gazione e incrementare la di­sponibilità di cibo per le fami­glie, con una esigenza resa necessaria dai cambiamenti climatici caratterizzati dall’alternarsi di precipitazioni vio­lente a lunghi periodi di as­senza di acqua. E’ inoltre ne­cessario – aggiunge Coldiret­ti Puglia – reinserire nel P.N.R.R. il miliardo di euro per le forestazioni pedecolli­nari ed i 500 milioni per la di­gitalizzazione delle reti idri­che. Questi interventi miglio­rerebbero la condizione so­prattutto di territori difficili, invertendo la tendenza al loro abbandono, riducendo il di­vario fra aree del Paese, gra­zie all’insediamento di nuove attività produttive.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright