The news is by your side.

ISCHITELLA/ “E’ UN FENOMENO NATURALE, NON C’E’ ALCUN INQUINAMENTO DELLE ACQUE”. IL CNR DI LESINA CERTIFICA IL COLOR ROSSO DI UNA POZZA.

145

«Un feno­meno naturale, davvero af­fascinante», lo definisce così Lucrezia Cilenti, responsabi­le del Cnr di Lesina, quanto sta accadendo nelle acque di color rosso individuate in una pozza dell’agro comunale che, da qualche giorno, fa gridare a pericoli di presunto inquinamento con tanto di dibattito sui social e inter­vento di studiosi e commen­tatori per caso.

Gli esperti del Cnr – guidati da Cilenti (è di Ischitella) si sono recati sul posto per pre­levare campioni e studiare quanto sta accadendo a ri­dosso del lago di Varano, in contrada “Muschiaturo”, sempre in territorio di Ischitella. «Sì tratta di una pozza retro-dunale ipersalina, con un

livello di 40 ppt di salinità, ubicata nei pressi della la­guna di Varano. È in atto un bloom fitoplanctonico della microalga verde “dunaliella salina” che contiene un unico cloraplasto ricco di carotenoidi responsabili insieme ai batteri alofili in determinate condizioni, di temperatura e salinità, delle acque rosa ac­ceso». Questa la risposta scientifica della Cilenti dopo gli esami effettuati sui cam­pioni prelevati nella pozza che giustifica la colorazione delle acque di color rossastro, un fenomeno in atteso e che ha fatto gridare al pericolo in agguato.

Fenomeni ambientali che si ripetono puntualmente e che riguardano corsi d’ac­qua, colture o anche i tra­monti dove si assistono a effetti provocati dalle tem­perature che richiamano molti appassionati e che fan­no ormai del Gargano un punto di riferimento per gli amanti di fenomeni…. so­prannaturali.

Ma attenzione a non gri­dare agli allarmi inutili. Si scatenano reazioni e com­menti che fanno solo male al territorio. Che ben vengano poi le prese di posizione e i responsi degli esperti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright