The news is by your side.

PARTITE IVA VIA LIBERA AGLI ASSEGNI. AIUTI PER 5 MILIARDI

196

Il Ministero dell’Eco­nomia e delle Finanze ha dato il via libera ai pagamenti direttamente sui conti correnti dei con­tributi a fondo perduto previsti dal Decreto Sostegni bis (art. 1 del Din. 73/2021) a favore di imprese e lavoratori autonomi con partita Iva e fatturati sotto i 10 milioni di euro colpiti dall’emergenza epide­miologica «Covid-19». Si tratta di 5,2 miliardi di euro per un totale di 1,77 milioni di bonifici disposti a favore di altrettante Partite IVA.

La liquidità in arrivo era però attesa dalle imprese per metà me­se come annunciato qualche settimana fa in audizione dal Mini­stro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco che prevedeva i bonifici in partenza per il 16 giu­gno. «Ad oggi, a quasi una set­timana di distanza dalla data prevista risultano non pervenuti» de­nuncia Confesercenti. Adesso si dovrà attendere i tre, quattro gior­ni richiesti dai tempi tecnici per l’accredito sui conti. I pagamenti appena disposti, vanno a vantaggio di chi aveva già beneficiato del contributo previ­sto dal primo decreto Sostegni (Dl n. 41/2021) e senza bisogno di nuo­ve istanze, verranno accreditati direttamente sui conti correnti dei soggetti che avevano richiesto e ricevuto l’aiuto previsto. A que­sti bonifici si sommano inoltre circa 38mila crediti d’imposta, per circa 166 milioni di euro, che ven­gono riconosciuti, sempre in via automatica, agli operatori che avevano scelto questa modalità di erogazione, il nuovo contributo viene corrisposto dall’Agenzia delle Entrate con la stessa moda­lità scelta per il precedente.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright